La tartaruga è sofferente:la Guardia costiera la porta in salvo

Martedì 30 Giugno 2020 di Marco Corazza
La tartaruga è disorientata, in difficoltà, arriva la Guardia costiera e la porta in salvo.Nel primo pomeriggio di oggi la Guardia costiera di Caorle ha ricevuto la richiesta di intervento da parte del personale del Gruppo CERT (Cetacean Strandings Emergency Rescue Team) dell’Università di Padova, allertato a sua volta dagli assistenti bagnanti in servizio sulla spiaggia del Centro Vacanze ”Pra delle Torri”, per la presenza di un esemplare di tartaruga viva ma disorientata e in difficoltà, a pochi metri dalla riva su basso battente d’acqua. Immediato l'intervento della Guardia costiera che ha recuperato l’esemplare.

Si tratta di una tartaruga, del tipo “caretta caretta” del peso di circa 7 kg e della lunghezza di circa 40 cm. È stata poi consegnata al personale dell’Università intervenuto, per il successivo trasferimento preso la “Clinica veterinaria del benvenuto” di Polesella (RO), per gli accertamenti medici del caso. Anche in questo caso il pronto intervento è stato assicurato grazie alla sensibilità dei cittadini. La Guardia costiera ha rinnovato l'invito a segnalare eventuali problemi in mare chiamando il Numero blu 1530 © RIPRODUZIONE RISERVATA