Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giovanni ucciso a 48 anni da un malore mentre si allena in bicicletta

Domenica 14 Agosto 2022 di Renzo Favaretto
LA VITTIMA Giovanni Malvestio con la sua inseparabile bicicletta
8

NOALE - Era in sella alla sua bicicletta, sulla stradina sterrata lungo l’argine del Dese a Scorzè, proprio dietro alla fabbrica di via Moglianese Arredo3 Cucine, solitamente frequentato da persone che amano la natura e le lunghe passeggiate o pedalate. L’hanno visto barcollare e poi cadere terra. E sono stati proprio alcuni sportivi a prestargli i primi soccorsi dando all’allarme al Suem. Purtroppo quando poco dopo è sopraggiunta l’autoambulanza con l’equipe medica, gli operatori sanitari non hanno potuto fare altro che constatare la morte di Giovanni Malvestio, 48 anni di Noale. A stroncarlo con ogni probabilità un attacco cardiaco. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri della caserma di Scorzè dopo la telefonata delle persone che avevano assistito alla drammatica scena.
Malvestio la passione per la bici l’ha coltivata fin dalla giovinezza. Lavorava nella ditta Arte Venezia di Olmo di Maerne, un’azienda artigiana specializzata in specchi artistici e mobili di pregio nei quali a fare la differenza è il vetro e la sua lavorazione. Il 48enne amava correre in bicicletta con l’abbigliamento sportivo da gara e talvolta a Scorzè si soffermava per dissetarsi e a scambiare due chiacchiere alla birreria Starà Kráva di via Castellana.


IL CORDOGLIO
«Abbiamo avuto notizia proprio ieri sera della sua morte improvvisa – dice un avventore del locale – Ci dispiace moltissimo anche se lo conoscevamo appena di vista ed eravamo soliti a scambiarci appena qualche parola».
Numerosi i messaggi di cordoglio sui social: "Ciao Giovanni te ne sei andato troppo presto, riposa in pace caro amico nostro”. Giovanni Malvestio viveva con la madre Rosanna e la sorella Sabrina tra Noale e la frazione di Moniego alla fine della Strada degli Ongari. Poco distante abita anche il fratello Simone con la moglie e la figlia. «Una famiglia cordiale ma piuttosto riservata - dicono gli abitanti di via Ongari – Di poche parole ma gentili e pronti a darti una mano in caso di bisogno». Il funerale verrà celebrato nella chiesa arcipretale dei Santi Felice e Fortunato di Noale, mercoledì 17 agosto alle ore 15.30. La salma partirà dall’obitorio di Noale e, dopo le sacre esequie, proseguirà per il cimitero cittadino. Martedì 16 agosto alle 20 verrà recitato il rosario nella chiesetta “dell’Assunta” in via Giovanni Battista Rossi.
 

Ultimo aggiornamento: 15 Agosto, 10:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci