Meteo. Arriva il maltempo a Nordest: piogge diffuse e temporali a partire da oggi, il picco nella giornata di domani

Dichiarata allerta arancione in Friuli Venezia Giulia

Giovedì 22 Febbraio 2024
Foto Arpa

Una seconda metà di settimana di maltempo attende generalmente tutto il Nordest. A partire infatti da oggi, giovedì 22 febbraio, cominceranno rovesci e temporali. Il picco si avrà domani, venerdì 23. Ma vediamo nel dettaglio le condizioni climatiche nelle diverse zone del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, grazie ai monitoraggi e le previsioni di Arpa.

Meteo in Veneto

Tempo in prevalenza molto nuvoloso o coperto con iniziali locali nebbie in pianura, in progressivo dissolvimento. Da oggi nuvolosità in ulteriore aumento, associata a precipitazioni, in particolare nella giornata di venerdì quando saranno anche consistenti sui settori montani e pedemontani.

Venti di Scirocco in marcato rinforzo venerdì sulla costa.

Nel corso del fine settimana il tempo si manterrà variabile, a tratti instabile, con precipitazioni sparse e a carattere discontinuo. Da oggi anche le temperature massime subiranno una marcata diminuzione, con tendenza a ripresa in pianura nei giorni successivi.

Tra la serata di giovedì 22 e il pomeriggio/sera di venerdì 23 tempo in prevalenza perturbato con precipitazioni diffuse, più frequenti e persistenti sulle zone montane/pedemontane e con quantitativi localmente abbondanti su Prealpi orientali. Limite neve intorno ai 1000/1300m su Dolomiti e 1300/1600m su Prealpi. Rinforzi di vento dai quadranti meridionali in quota e sulla costa/pianura limitrofa anche con raffiche forti specie venerdì.

Al mattino prime deboli precipitazioni sparse ed intermittenti (probabilità medio-alta 50-75%). Nel corso del pomeriggio probabilità in aumento fino ad alta (75-100%) di fenomeni diffusi, con precipitazioni anche moderate su zone montane e pedemontane. Il limite della neve sarà intorno ai 1300/1500 m sulle Dolomiti e 1400/1600 m sulle Prealpi, in lieve calo in serata.

Temperature minime in generale aumento; massime in diminuzione, anche marcata. Valori stazionari in quota.

Venti: in pianura al mattino deboli variabili, salvo rinforzi da sud sui settori sud-orientali; nel pomeriggio su costa e pianura meridionale ulteriore rinforzo dei venti da sud che risulteranno tesi, a tratti forti, altrove soffieranno venti deboli/moderati da nord-est. In quota venti tesi/forti da sud-ovest.

Mare: Da poco mosso a mosso.

Gli avvisi di criticità in Veneto

Alla luce delle previsioni emesse dall'Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha emesso tre avvisi di criticità. Viene dichiarato lo stato di attenzione per criticità idrogeologica (allerta gialla), a partire dalla mezzanotte di oggi, nel bacino Piave Pedemontano (zona VENE-H), e per criticità idraulica (allerta gialla), a partire dalle 8 di domani, venerdì 23 febbraio, nel bacino Livenza, Lemene e Tagliamento (zona VENE-G). L'avviso è valido fino alle 14 di sabato 24 febbraio. Per vento forte è dichiarata la fase operativa di attenzione su costa e pianura limitrofa dalla mezzanotte alle 18 di domani, venerdì 23 febbraio, da riconfigurare a livello locale in preallarme o allarme a seconda dell'intensità del vento. Considerata la situazione nivometeorologica di attesa sul territorio regionale, è stata dichiarata la fase operativa di attenzione, da riconfigurare a livello locale in preallarme o allarme in presenza di particolari e non prevedibili situazioni di emergenza, per il territorio della zona MONT-1 (Dolomiti) e MONT-2 (Prealpi) a partire dalla mezzanotte di oggi.

Meteo in Friuli Venezia Giulia: allerta arancione

A partire da oggi, giovedì 22, ci saranno probabili precipitazioni abbondanti sull'area montana, più sparse e moderate in pianura, deboli inizialmente sulla costa. Una saccatura di origine atlantica porterà correnti molto umide da sud-ovest in quota sulla regione, con Scirocco nei bassi strati. La perturbazione avrà il suo culmine nella giornata di venerdì, in serata.

È stato inoltre diramato dalla Protezione Civile il comunicato di allerta regionale di color arancione. Sarà in vigore da domani e fino alle 12 di sabato, a causa dell'ondata di maltempo prevista per le prossime ore che porterà su gran parte della regione vento forte, piogge intense e neve. Allerta gialla invece per l'area di Trieste.

Il documento ufficiale di allerta arancione

La quota neve sarà tra i 1100-1300 metri circa sulle Alpi e i 1300-1500 circa sulle Prealpi. Soffierà vento da sud o Scirocco sulla costa, anche sostenuto in serata, e vento sostenuto da sud-ovest in quota sulla zona montana.

Il tempo migliorerà leggermente nella giornata di sabato, con qualche schiarita e possibili piogge residue solo nella notte.

Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 15:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci