Quattro incidenti in due ore Auto si infila sotto un tir: un morto

PER APPROFONDIRE: a4, camion, code, fossalta, furgone, incidente
Quattro incidenti in 2 ore: Punto s'infila sotto un tir, morto 45enne
FOSSALTA DI PORTOGRUARO - Caos nella mattina di mercoledì 12 aprile in A4, nel giro di un'ora e mezza si sono verificati ben quattro incidenti, tre in direzione Trieste e uno verso Venezia. Inevitabili ripercussioni sul traffico: auto incolonnate e disagi. In particolare l'ultimo sinistro, avvenuto intorno alle 10.30 con una vittima - un 45enne monzese a bordo di una Fiat Grande Punto -  ha causato la chiusura dello svincolo di San Stino dalla mattina fino alle 12.45 circa. 
 
 

ORE 8.30 - PRIMO INCIDENTE
Incidente in A4 in direzione Trieste verso le otto e mezza di mercoledì 12 aprile: nn mezzo pesante, fermo in corsia di emergenza, per cause ancora da definire è stato tamponato da un veicolo che transitava sulla corsia di marcia, tra Portogruaro e Latisana, all'altezza della stazione di servizio di Fratta Sud, tra le lamiere è rimasta incastrata una persona. Code per qualche chilometro, fino a Cessalto. Sul posto i Vigili del Fuoco e il Suem di Portogruaro, è arrivato anche l'elicottero del 118 da Padova. La persona ferita è un cittadino moldavo, classe ' 78, residente a Mestre: è stato ricoverato all'ospedale dell'Angelo con un trauma cranico e toracico.

ORE 10 - SECONDO INCIDENTE
Intorno alle 10 si è verificato un secondo incidente, sempre in A4: una vettura si è schiantata contro un tir tra San Stino e Portogruaro, poco prima dell'uscita di Portogruaro, sempre in direzione Trieste. Ci sarebbero feriti lievi.

ORE 10.10 - TERZO INCIDENTE
Passano pochi minuti ed ecco un nuovo sinistro: verso le 10.10 due tir si sarebbero "toccati", fortunatamente i mezzi pesanti sono riusciti a fermarsi e l'incidente non ha avuto conseguenze gravi, se non la congestione del traffico, stavolta in direzione Venezia.

ORE 10.30 - QUARTO INCIDENTE
Ancora una volta in direzione Trieste, tra San Stino e Portogruaro: un'auto si è scontrata con un mezzo pesante all'altezza dello svincolo di San Stino che è stato chiuso. Nella coda che si era formata in seguito al primo incidente, un’auto si è infilata sotto un mezzo pesante: morta la persona che era alla guida. Chiusa l’entrata di San Stino in direzione Trieste e in fase di istituzione l’uscita obbligatoria sempre a San Stino. Sette i chilometri di coda e traffico bloccato.

AGGIORNAMENTO VIABILITA'
Riaperta, alle 12 e 45,  l’entrata di San Stino di Livenza -  in A4  - e tolta l’uscita obbligatoria – istituita sempre a San Stino – in seguito agli incidente accaduti questa mattina. Ultimate le operazioni di soccorso e di spostamento dei mezzi incidentati, il traffico bloccato – circa 6 chilometri – è stato fatto defluire lentamente e, una volta ripristinate le condizioni di sicurezza della circolazione, è stata riaperta l’entrata in autostrada. Attulamente ci sono circa 6 chilometri di code a tratti fra Cessalto e San Stino in prossimità dell’uscita autostradale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 12 Aprile 2017, 09:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Quattro incidenti in due ore Auto si infila sotto un tir: un morto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2017-04-13 11:04:27
Autostrade non controllano!... sono responsabili!...
2017-04-12 17:25:05
il più delle volte ve li cercate gli incidenti.....ciao.
2017-04-12 16:02:44
ieri ho percorso un tratto tra Vicenza e Verona in autostrada e sono stato allibito da quanta gente smanetta sul cellulare... incredibile... e normale che si tamponano o sbandamenti di strada...bisogna inibire whatsapp e altre applicazioni mentre si guida... la gente non se accorge ma sta diventando una vera dipendenza...
2017-04-12 14:29:18
whatsup andrebbe vietato!...
2017-04-12 13:17:58
Non solo sulle autostrade: se ci fosse una fotocamera al semaforo di Viale IV Novembre a Treviso, avrebbe di che fare un bel filmato: soprattutto moto che sorpassano la fila in attesa, oltrepassando allegramente le linea continua per arrivare in testa della coda, in tutti e tre i sensi del semaforo. Ma un vigile, in quell'incrocio, chi lo vede mai? Frse tre-quattro volte in un anno. Eppure è comune di Treviso.