Dai Paperi a Dylan Dog, i 75 anni a fumetti di Giorgio Cavazzano

Lunedì 24 Ottobre 2022 di Fulvio Fenzo
Giorgio Cavazzano, "maestro" internazionale del fumetto e del mondo Disney

MIRANO - Zio Paperone a Venezia, uno speciale di Dylan Dog e una super-biografia che racconta la sua vita tra i comics. Giorgio Cavazzano, il maestro veneziano-miranese del fumetto mondiale, non poteva festeggiare meglio i suoi 75 anni appena compiuti il 19 ottobre scorso. “Topolino” gli dedica nientemeno che la copertina del numero in edicola (con Zio Paperone, Paperino e i nipoti Qui, Quo e Qua in gondola) ed un “making of” della storia “Zio Paperone e i vichinghi a Venezia” con delle sfavillanti vedute di ponti, calli e canali della Serenissima.

E, venerdì prossimo, Cavazzano sarà il protagonista della giornata di apertura del festival “Lucca Comics”, per presentare i due volumi in uscita per Bonelli Editore.


MONDO DISNEY
«L’idea di questa nuova storia veneziana è nata cinque anni fa - racconta il disegnatore diventato un punto di riferimento per il “mondo Disney” e non solo -. La proposta mi è arrivata da due soggettisti norvegesi, incuriositi dalle incisioni in alfabeto runico sulla schiena dei leoni all’ingresso dell’Arsenale. Quindi, una volta ricevuta la storia, ho creato un vero e proprio “itinerario” veneziano da Rialto al ponte dell’Accademia, fino a Sant’Elena e Murano. C’è solo una veduta dall’alto interamente inventata, il resto l’ho ricreato nei particolari». Sedici spettacolari tavole (più alcune pagine speciali con i disegni a matita e un’intervista), uscite prima nei Paesi scandinavi ed ora pubblicate su Topolino in edicola, proprio per festeggiare il compleanno di Giorgio Cavazzano, punta di diamante della produzione Disney italiana e mondiale.


LIBRI IN ARRIVO
Ma, appunto, le celebrazioni per i 75 anni di Giorgio Cavazzano non si fermano qui. Bonelli (l’editore di Tex e Dylan Dog) sta per mandare in libreria, due volumi imperdibili per gli amanti dei fumetti e del suo stile inconfondibile che ha fatto scuola. In dicembre uscirà “Dylan Dog nel segno di Cavazzano”, cartonato a colori nel quale l’indagatore dell’incubo (e soprattutto il suo assistente Groucho Marx) vengono riletti in chiave umoristica in tre storie scritte da Tito Faraci e Francesco Artibani, due già pubblicate in alcuni speciali (gli episodi “Manichini” e “Una scatola in polvere”) più l’inedito “Stardust”. «Qui abbiamo fatto rivivere i grandi attori e i grandi musicisti scomparsi in un’isola...» anticipa Cavazzano. Ma già in settimana, a Lucca, verrà presentato “Giorgio Cavazzano – Unveneziano alla corte del fumetto”, biografia in forma di libro-intervista di circa 300 pagine (ovviamente riccamente illustrate) nella quale il cartoonist racconta la sua vita a Francesco Verni, giornalista e amico personale di Cavazzano, dai primi passi nel mondo del fumetto a soli 12 anni, fino all’affermazione internazionale, in un racconto pervaso di ironia, com’è nel suo stile.
E nel futuro? «Altre storie disneyane - risponde Cavazzano -, a partire da un omaggio a Vincenzo Mollica, ex giornalista del Tg1 diventato “Vincenzo Paperica” ed entrato d’ufficio nel mondo dei Paperi». Quelli con la “P” maiuscola.

Ultimo aggiornamento: 17:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci