Forte esplosione in casa: un morto e un ferito gravissimo Stavano maneggiando un ordigno bellico

Sabato 27 Agosto 2022 di Marco Corazza
Il luogo dove è avvenuta l'esplosione
6

SAN STINO - Una tremenda esplosione in casa a San Stino di Livenza con due persone coinvolte: un morto e un ferito gravissimo. Il botto è stato udito da moltissime persone anche a lunga distanza lungo Riviera Corbolone nella omonima località di San Stino di Livenza. Ad esplodere è stato un ordigno bellico e non una bombola di Gpl come pareva in un primo momento, comunque all'interno di un'abitazione. I carabinieri stanno  accertando che cosa sia accaduto. Sul posto 4 camion dei pompieri, 2 ambulanze e l'elicottero del Suem.

LA VITTIMA

Il deceduto è Mauro Palamin, 60 anni. L'uomo, secondo le ipotesi investigative, era un collezionista di residuati bellici della Grande Guerra. Nell'abitazione, infatti, sono stati trovati altri ordigni simili a quello esploso. Per questo i vigili del fuoco hanno provveduto ad allontanare i vicini prima di far intervenire gli artificieri dei Carabinieri per disinnescare le altre bombe presenti nei locali.  

Il ferito è Domingo Cusin, 48 anni, nella cui abitazione è avvenuta l'esplosione. E' ricoverato a Mestre in terapia intensiva.

LA DINAMICA 

Poco prima delle 17:30 i vigili del fuoco sono intervenuti in via Trentin a San Stino di Livenza per l'esplosione. I pompieri arrivati da San Donà e Motta di Livenza sono entrati all'interno dell'abitazione portando all'esterno il ferito, un 49enne. Un altro uomo, a terra, è stato  dichiarato morto dal medico.  L’esplosione è stata probabilmente causata dal disinnesco artigianale di un ordigno bellico. I vigili del fuoco hanno circoscritto l’abitazione in attesa degli artificieri dei carabinieri per la bonifica dell’abitazione per la presenza di altri ordigni. 

Ultimo aggiornamento: 29 Agosto, 08:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci