«Troppi 25mila mezzi al giorno. Il casello di Dolo va riaperto»

Lunedì 22 Novembre 2021 di Luisa Giantin
«Troppi 25mila mezzi al giorno. Il casello di Dolo va riaperto»

MIRA - La Regionale 11 Brentana sempre più trafficata. «25 mila veicoli transitano ogni giorno in centro a Mira, il casello autostradale di Dolo va riaperto prima possibile». L'appello arriva dal sindaco di Mira Marco Dori che ricopre anche la carica di presidente della Conferenza dei sindaci della Riviera. Ieri, Mira con Venezia, Chioggia, Marcon, Martellago, Mira, Quarto d'Altino e San Donà di Piave sono stati interessati dalle domeniche ecologiche previste dalla Regione per favorire la riduzione dell'inquinamento atmosferico. Un'iniziativa che rappresenta una extrema ratio nella lotta all'inquinamento soprattutto in un territorio come la Riviera che si snoda attorno all'asse del naviglio e della Regionale 11 Brentana, da sempre una delle strade più trafficate della provincia.


25MILA AL GIORNO

A documentare i flussi della viabilità in centro a Mira da qualche tempo c'è un nuovo sistema semaforico che registra e esamina i passaggi dei veicoli. «Le recenti rilevazioni riguardanti i mesi di settembre e ottobre dimostrano che per il centro di Mira passano almeno 25mila mezzi al giorno afferma Dori - in due mesi almeno 1,5 milioni di passaggi. Studiando i dati dei sensori di traffico, si nota bene come buona parte di questi transiti siano in entrata e in uscita esternamente al circuito di Mira, che viene di fatto attraversata».
1,5 milioni di passaggi l'anno un terzo dei quali transitano solo su via Nazionale senza svoltare nelle strade laterali. Un incidenza di traffico che riguarda non solo Mira ma anche i centri di Dolo, Fiesso d'Artico e Stra fino a Noventa Padovana.
«Alla luce di questi dati sottolinea Dori è facilmente intuibile come la riapertura del casello autostradale di Dolo non sia più rinviabile».


TEMPI CERTI

Da tempo i sindaci della Riviera del Brenta chiedono, dopo la chiusura di Rocoduro, la riapertura del casello autostradale su Dolo, che permetterebbe di togliere molto traffico di attraversamento dai centri cittadini. «Credo sia tempo che vengano dati tempi certi per la sua riapertura, insieme alla liberalizzazione del tratto autostradale conclude Dori. - Per ridurre il traffico nei centri è necessario poi rafforzare il servizio di trasporto pubblico extraurbano, lavorando sull'integrazione tariffaria tra mezzi e sulle tariffe. Alcuni territori si sentono penalizzati dal costo dei biglietti a tratte, che per pochi metri di differenza vede crescere di molto il prezzo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA