Autovelox fisso sulla Treviso mare, attenzione multe al via da martedì

Domenica 13 Novembre 2022 di Emanuela Furlan
La Treviso mare

MEOLO - Autovelox fisso sulla Treviso mare, adesso non si scherza più. Da un minuto dopo la mezzanotte, quando inizia la giornata di martedì 15, scatterà l'allerta. Da quel momento sarà infatti necessario fare attenzione a non superare i 70 chilometri l'ora nel tratto di strada regionale proveniente dalla rotatoria della Fossetta in direzione di Treviso, se non si vuole vedersi recapitare una multa decisamente salata.

ULTIMI TEST
Il dispositivo di controllo della velocità installato sul lato opposto al distributore della San Marco Petroli, è già oggi funzionante, registrando le vetture che oltrepassano i limiti. Ma in questi giorni di sperimentazione non verranno inviate le sanzioni, almeno fino allo scoccare delle 24 di domani, lunedì, quando gli eccessi di velocità verranno immortalati dall'autovelox fisso che rileverà le infrazioni 24 ore su 24, e allora ci saranno le multe.
Il dispositivo fisso è stato fortemente voluto dalla Giunta Pavan proprio in quel punto della Treviso-mare, diventato tristemente famoso per i numerosi incidenti che sono avvenuti. Lì, di fronte al distributore, negli ultimi tre anni sono morte tre persone in altrettanti sinistri. Il più recente, nel giugno scorso, ha convinto la Prefettura a dare l'autorizzazione al Comune di Meolo di collocare l'autovelox fisso in quel punto nero della viabilità.
«Sono consapevole che queste apparecchiature sono alquanto fastidiose - ammette il sindaco Daniele Pavan -. Come tanti anch'io passo molto tempo in auto, ma dobbiamo prima di tutto pensare all'importanza di tutelare la vita di chi guida e di chi è a bordo. É ormai dimostrato che con questi dispositivi la riduzione dei sinistri è notevole. Per questo ringrazio il prefetto Zappalorto per l'attenzione rivolta a questo caso, alquanto particolare per una sinistrosità fortemente localizzata, includendo nel suo ultimo decreto anche questo tratto stradale della Treviso Mare».

IL SECONDO IN ARRIVO
L'autovelox in direzione Treviso non sarà l'unico dispositivo fisso per il controllo della velocità. Un secondo autovelox fisso verrà installato nel 2023 sul lato opposto rispetto a quello appena entrato in funzione, e sarà collocato ai piedi del sovrappasso ferroviario, prima dell'incrocio con via Roma. Questo secondo dispositivo rileverà così anche le infrazioni delle vetture che superano il limite dei 70 km/h provenienti da Treviso e dirette verso la rotatoria della Fossetta.
«I proventi delle contravvenzioni andranno tutti spesi esclusivamente in interventi di sicurezza stradale» sottolinea il sindaco Pavan a chi gli contesta di voler fare cassa. Non solo i soldi riscossi dal Comune con le multe, ma anche la quota parte che dovrà essere versata dall'1 gennaio 2023 a Veneto Strade (l'azienda regionale proprietaria della Treviso-mare) sarà destinata alla sicurezza del tratto stradale in cui è stato posizionato l'autovelox fisso.

 

Ultimo aggiornamento: 17:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci