Venezia, acqua alta record: 187 centimetri. Due morti a Pellestrina

PER APPROFONDIRE: acqua alta, allarme, notte, venezia
Venezia, acqua alta record: 187
centimetri. Due morti a Pellestrina
Brugnaro: «È un disastro»
VENEZIA - Disastro acqua alta era previsto secondo il Centro maree del Comune di Venezia e così è stato. Dai 148 centimetri delle ore 22 con l'82% della città allagata, si è saliti ben oltre i il livello previsto.  Alle ore 22.52 si sono toccati i 187 cmi , la seconda acqua alta più elevata dal 1923, dopo i 194 cm della storica alluvione del 1966.
Alle 23.15 la marea ha cominciato a scendere a 181 centimetri. Alle 23.20 era a 169. Quindi si è trattato di una discesa abbastanza rapida.

A peggiorare le cose in laguna, però, sono stati gli effetti di raffiche di vento non previste da 100 km/h. Purtroppo si registrano anche due vittime a Pellestrina. Gravi danni in basilica a San Marco: la cripta è finita sotto 1 metro e 10 di acqua.
Tre vaporetti sono affondati in riva degli Schiavoni.


SCUOLE CHIUSE. Mercoledì 13 novembre, l'attività scolastica di ogni ordine e grado è stata sospesa. La chiusura varrà per gli istituti del centro storico di Venezia, delle isole, e di Pellestrina.

BLACK OUT.  Black out segnati in molte parti del Lido e in campo Santa Margherita.



IL SINDACO IN AZIONE.  Luigi Brugnaro ha effettuato nella notte un sopralluogo in barca, insieme alla polizia municipale per verificare la situazione tra Rialto e Piazza San Marco, completamente sotto acqua: attraversare l'area davanti alla basilica era impossibile anche con gli stivaloni. La piazza era percorsa solo da imbarcazioni della polizia municipale e da altre strutture della protezione civile. «Questo è un disastro, questa volta bisognerà contare i danni», ha detto Brugnaro.



GUARDA LA DIRETTA FACEBOOK








 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Novembre 2019, 21:12






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Venezia, acqua alta record: 187 centimetri. Due morti a Pellestrina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 45 commenti presenti
2019-11-14 13:24:16
Zaia e Brugnaro, Gli stessi danni ai masegni li recano giornalmente tutti i natanti che sfrecciano su e giù , per non parlare delle grandi navi, ma neanche loro vogliono risolvere la questione, anzi.
2019-11-13 18:26:49
Mi piace quella degli avvoltoi, provate a indovinare a chi calza a pennello. Nessuno ha scritto che è colpa di zaia, legga bene, qui si afferma e i leghisti possono solo confermare che zaia e la lega sono da sempre indifferenti ai VERI problemi del Veneto e la cosa non interessa ai loro elettori, ovviamente tra i veri e gravi problemi del Veneto non risulta nei primi posti gli immigrati di cui vi riempite la bocca da 35 anni. Vergognatevi il Veneto e i Veneti stanno soffrendo e voi incassate.
2019-11-13 21:21:44
Cosa dice? Ma non sono certo gli immigrati regolari di cui si parla. Ma di quelli irregolari.. È, per quanto riguarda gli immigrati regolari, ci si preoccupa per quelli cui non interessa nulla inserirsi.
2019-11-13 15:19:38
Il problema e' il finto Stato Itaglietta ... se fosse fuori dai piedi sono sicuro si starebbe molto meglio e soprattutto ci si potrebbe finalmente impadronire del nostro territorio e destino non lasciarlo in mano ai corrotti e corruttibili locali...
2019-11-13 12:58:58
Qualcuno da Chioggia ha riferito che lì il Mose ha funzionato. ''Il Mose dev'essere smantellato perché non funzionerà mai'' - Casson dixit e qualsiasi galantuomo con diploma tecnico lo sapeva.