Famiglia avvelenata da tallio: trovate tracce del veleno in una tisana artigianale

PER APPROFONDIRE: famiglia avvelenata, monza, tallio, varmo
Famiglia avvelenata da tallio: tracce  del veleno in una tisana artigianale
VARMO - Tracce di tallio in quantità superiore alla soglia minima di sicurezza sono state trovate in una tisana campionata a casa di Alessio Palma e Maria Lina Pedon, coniugi ultraottantenni di Nova Milanese (Monza) ricoverati da metà novembre per avvelenamento da tallio. I due anziani sono gli ultimi due casi, in ordine di tempo, che si sono verificati all'interno della stessa famiglia, nella quale sono morte tre persone e cinque in totale sono finite in ospedale.

La tisana «al tallio», contenuta in una terrina priva di marca e di indicazioni circa la provenienza, è stata
campionata dai tecnici dell'Agenzia Tutela Salute per la provincia di Monza e Brianza, nel corso dell'ultimo sopralluogo effettuato dai carabinieri di Nova Milanese (Monza). Gli esiti dei test, eseguiti a Torino presso l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte Liguria e Valle d'Aosta, hanno evidenziato la positività al tallio di alcune «erbe da infuso» non di fabbricazione commerciale, su cui sono in corso verifiche per risalire a chi potrebbe averle preparate. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 5 Dicembre 2017, 12:43






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Famiglia avvelenata da tallio: trovate tracce del veleno in una tisana artigianale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2017-12-06 10:26:17
siamo sicuri che la famiglia non fosse un "target"? molto strani tutti questi avvelenamenti
2017-12-05 17:36:55
tracce di quanto superiori alla soglia minima di sicurezza? Mi sa che qui si gira intorno al problema...
2017-12-05 17:04:21
veneti e friulani in Lombardia ce ne sono tantissimi... 500.000 sono immigrati in Lombardia andando via dal Veneto povero dove non avevamo neanche il bagno in casa.
2017-12-05 17:44:20
fosse stato solo per il bagno!!! c'era la fame, specialmente negli anni di guerra e di carestia. si mangiava solo polenta per questo ci chiamano polentoni. ma ai polentoni una cosa non è mai mancata: la voglia di lavorare. infatti tempo pochi anni abbiamo dato da mangiare anche al resto dell'italia. e continuiamo, purtroppo, a farlo.
2017-12-05 20:42:26
Sinceramente non capisco il senso del tuo commento. Ti vuoi forse vantare di aver avuto il bagno in casa fin dall'inizio dello scorso secolo?