Arrestato per rapina il tunisino che lanciò la bici al passaggio del Giro

PER APPROFONDIRE: arresto, bici, conad, giro d'italia, rapina, treviso
Arrestato per rapina il tunisino che lanciò la bici al passaggio del Giro
TREVISO - Questa mattina, 20 agosto,  alle 09.30, i carabinieri hanno arrestato un tunisino 44enne, R.B., pregiudicato senza fissa dimora, per tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale. Il fatto è accaduto alle 06.50 del mattino, in via Risorgimento a Treviso, quando il soggetto, armato di un coltello, ha fatto irruzione all’interno del supermercato Conad passando per la porta del magazzino e minacciato il personale presente, due donne e due uomini che gli avevano impedito di entrare per prendere degli alcolici. Il personale operante, intervenuto dopo l’allarme lanciato telefonicamente da una delle dipendenti, è riuscito a rintracciare il soggetto che nel frattempo si era dato alla fuga armato di un paio di forbici prelevate nell'esercizio commerciale e con le quali si era procurato apposta ferite ai polsi ed al collo per tentare di tenere lontano i militari. Dopo la cattura il tunisino, medicato presso il pronto soccorso dell’ospedale del capoluogo, è stato arrestato. Tutti illesi gli operanti e i dipendenti del supermercato.

Lo straniero, nel trascorso mese di maggio, si era reso protagonista di un episodio di cronaca lanciando una bicicletta al passaggio della carovana del Giro d’Italia .
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 20 Agosto 2019, 13:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Arrestato per rapina il tunisino che lanciò la bici al passaggio del Giro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2019-08-20 17:53:38
Qualche bel avvocato lo vogliamo trovare?
2019-08-20 16:56:38
Speriamo che trovi un buon giudice che gli dia i domiciliari......
2019-08-20 16:54:50
Deve ammazzare qualcuno per essere espulso ?
2019-08-20 19:08:41
Purtroppo in Italia sembra di si'
2019-08-20 16:27:11
Magistrati, liberatelo ancora un'altra volta! Così lo ritroveremo nelle cronache anche delle prossime settimane!