Malore, morto operaio Electrolux di 58 anni. Colpito al lavoro da un forte mal di testa, poi la tragedia

Lunedì 6 Febbraio 2023 di Maria Elena Pattaro
Malore, morto operaio Electrolux di 58 anni

SPRESIANO (TREVISO) - Venerdì pomeriggio è uscito dalla fabbrica un'ora prima perché non si sentiva bene. Sabato notte è morto all'ospedale di Treviso, stroncato da un problema cerebrale. Lutto all'Electrolux per Said Ghayad, operaio di origini marocchine che abitava da solo a Lovadina di Spresiano. Aveva 58 anni e da 25 lavorava nell'azienda di Susegana, nella linea 4. Gentile, meticoloso e disponibile, si era guadagnato la stima di colleghi e superiori, ancora scossi per la sua morte improvvisa. «Sono sconvolto. Venerdì abbiamo pranzato insieme in mensa - racconta un collega e connazionale -. Poi non l'ho più visto. È uscito un'ora prima perché non si sentiva bene: aveva un forte mal di testa». Non era da lui: Said godeva di buona salute. Ma quel malessere evidentemente era l'avvisaglia di qualcosa di grave, che poco più di 24 ore dopo si sarebbe rivelato fatale. Sabato sera l'operaio si è sentito male di nuovo e ha chiesto aiuto al nipote. Ricoverato d'urgenza al Ca' Foncello, si è spento nella notte. Un colpo durissimo per i famigliari, che adesso vogliono vederci chiaro: chiederanno l'autopsia per capire cosa gli sia stato fatale. La salma verrà poi seppellita in Marocco, la sua terra d'origine. La Marca era diventata la sua seconda patria: Said era ben integrato e nel tempo libero gli piaceva incontrare gli amici al bar: «Ci mancherà molto» dice con un nodo alla gola un amico e collega. «Lo ricordiamo come un uomo e un lavoratore di grande sensibilità, gentile e sempre disponibile. Era una bella persona ben voluta da tutti - sono le parole di cordoglio della Rsu Electrolux - Ci stringiamo in un silenzioso abbraccio di cordoglio a tutti i suoi cari, alla comunità marocchina di fabbrica e del nostro territorio. Ciao Said».

Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio, 10:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci