Malore improvviso in strada, i passanti provano con il massaggio cardiaco ma non c'è niente da fare: Pierangelo muore a 59 anni

Intanto il personale sanitario ha fornito le informazioni al primo soccorritore per cercare di salvargli la vita.

Mercoledì 1 Febbraio 2023 di Marco Corazza
Malore improvviso in strada, i passanti provano con il massaggio cardiaco ma non c'è niente da fare: Pierangelo muore a 59 anni

SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO - Si accascia in strada colto da malore, i passanti cercano di salvarlo con il massaggio cardiaco, ma non c'è stato niente da fare. Purtroppo non è servito l'allarme lanciato ieri poco dopo le 14 da San Michele al Tagliamento quando Pierangelo Anastasia, 59 anni, del posto, è stato trovato in mezzo alla strada, via della Pace.

Alcuni passanti hanno notato il corpo nei pressi del passaggio pedonale e hanno lanciato l'allarme al 118.

L'ALLARME

Alla richiesta di aiuto ha risposto il Sores, il servizio di emergenza del vicino Friuli, dalla centrale operativa di Palmanova ha mobilitato i colleghi di Latisana. Intanto il personale sanitario ha fornito le informazioni al primo soccorritore per cercare di salvare la vita al 59enne. L'uomo, armato del telefono, ha seguito tutte le istruzioni che gli sono state impartite dai sanitari. Dopo aver girato il corpo, con l'aiuto di altri passanti, ha quindi effettuato il massaggio cardiaco a più riprese nell'attesa che arrivassero i sanitari. Sul posto, a due passi dalla chiesa parrocchiale, dopo una manciata di minuti sono arrivati i sanitari con l'ambulanza e l'automedica. Per loro è iniziato un lungo disperato tentativo di rianimazione, mentre in strada si era formato un capannello di persone. Per quasi un'ora il personale del Pronto soccorso ha cercato di far ripartire il cuore dell'uomo. Purtroppo davanti alla tragica realtà non ha potuto far nulla, se non decretare il decesso. Un infarto non ha permesso ad Anastasia di sopravvivere.

GLI ACCERTAMENTI

Sul posto sono arrivati i carabinieri di San Michele con il comandante Gianluca Fasulo, per le indagini di rito con la Polizia locale. Nessuno ha visto cosa sia realmente accaduto ma per il personale del 118 non ci sono dubbi su quell'improvviso arresto cardiaco. Pierangelo Anastasia, che viveva nella vicina via Marango, con ogni probabilità stava rincasando. Da anni soffriva di una forma di depressione, tanto da essere assistito dal centro di Portogruaro. In gioventù aveva studiato Medicina, poi all'improvviso era sopraggiunto un blackout che non gli ha permesso di proseguire gli studi. Era seguito da un amministratore di sostegno. Sgomento e incredulità a San Michele, dove in molti lo conoscevano. La salma è stata trasferita al cimitero del paese a disposizione dell'autorità giudiziaria.
 

Ultimo aggiornamento: 16:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci