I suoi cani azzannarono a morte un cucciolo: padrone e animali a scuola di comportamento

Mercoledì 1 Dicembre 2021 di Mirian Pozzato
I suoi cani azzannarono a morte un cucciolo: padrone e animali a scuola di comportamento

VILLADOSE - In seguito all’attacco da parte di due grossi cani contro un cucciolo che passeggiava con il suo proprietario e che è stato azzannato a morte lungo la nuova pista ciclopedonale che costeggia l’Adigetto, è stata emessa una (complessa) ordinanza.
Il provvedimento, firmato dal responsabile della Polizia Locale, dopo l’esame dei verbali di sopralluogo vergati degli stessi agenti e dei verbali stilati nei mesi scorsi dal servizio veterinario, impone al padrone dei due molossi di seguire un corso formativo, con rilascio del patentino, e di far seguire un percorso comportamentale ad entrambi gli animali. Il proprietario dovrà inoltre stipulare una polizza assicurativa che copra la responsabilità civile nei confronti dei danni causati dai due cani, utilizzare sempre un guinzaglio di misura non superiore a metri 1,5 e museruola nei luoghi aperti al pubblico. Dovrà evitare di lasciare incustoditi i cani alla presenza di estranei, bambini, anziani o altri animali. Ancora, dovrà mettere in sicurezza i cancelli della sua proprietà verso est e soprattutto al confine con la pista ciclabile con catene di sicurezza con lucchetti e completare la recinzione con l’aggiunta di rete elettrosaldata a quella già esistente, in modo che i cani non possano scavalcarla e uscire dai confini del cortile. Il padrone dovrà controllare costantemente l’integrità delle recinzioni e porre sempre attenzione a che il cancelletto di accesso al giardino e il cancello posto a ridosso della pista ciclabile siano sempre chiusi e non apribili dall’esterno. Le prescrizioni dovranno essere attuate subito.
In seguito all’episodio della scorsa settimana sono state raccolte centinaia di firme per sollecitare questo tipo di provvedimenti. 
 

Ultimo aggiornamento: 07:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA