Bosco urbano di mille alberi per rendere più verde la città e ridurre l'inquinamento

Sabato 4 Dicembre 2021 di Guido Fraccon
La zona di Adria dove sorgerà il bosco urbano

ADRIA - La città diventa più verde: nella zona compresa tra via Canaletti, viale Risorgimento e parco Buozzi, sono iniziati i lavori che porteranno alla realizzazione di un bosco urbano e alla riqualificazione dell’area. L’operazione è frutto di un accordo firmato dall’amministrazione comunale, nell’ambito del progetto Mosaico Verde, con AzzeroC02, società a responsabilità limitata che offre ad aziende ed enti pubblici la possibilità di contribuire attivamente alla riduzione della quota di emissioni climalteranti in atmosfera attraverso progetti mirati a neutralizzare il carico ambientale.

L’INIZIATIVA
AzzeroC02, con i soci Legambiente e Kyoto Club, realizza infatti numerose iniziative su scala nazionale e locale per promuovere la sostenibilità, le fonti rinnovabili e la responsabilità sociale d’impresa. Attraverso l’adesione alle campagne attive sul territorio, i clienti Azzero CO2 possono aumentare la risonanza della loro strategia ambientale, coinvolgere i propri portatori di interesse secondo i principi di integrazione e precauzione e rafforzare il legame con le comunità locali. L’operazione riguarderà un’area di estensione pari ad un ettaro sulla quale saranno piantumate circa mille piante dell’età di 2 anni.

SODDISFAZIONE
A darne notizia il sindaco Omar Barbierato ed il consigliere con delega alle politiche energetiche Enrico Bonato. «Vado fiero di tutto questo- commenta Bonato - perché come consigliere con delega alle politiche energetiche, ho seguito l’iter con grande entusiasmo. Per questo mi sento di ringraziare gli uffici comunali, il dirigente Andrea Portieri, l’Energy Manager Paola Sartori, Legambiente e tutta la giunta. Quest’azione, che rientra all’interno del Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima (Paesc ndr) consentirà di ottenere una notevole riduzione della quantità di CO2 emessa in atmosfera, di favorire la biodiversità locale e anche di contrastare il consumo di suolo.  Tra le altre cose verrà eliminata la piastra attualmente presente, che si trova in condizioni di forte degrado». Per la cronaca il Paesc è il documento con il quale gli enti locali pianificano le proprie azioni per raggiungere gli obiettivi fissati dal Patto dei sindaci per il clima e l’energia ovvero di ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 40% entro il 2030. «Credo - prosegue Bonato - che tutto questo sia bellissimo e costituisca un altro passo deciso verso un futuro più verde e sostenibile della nostra comunità». «Adria - conclude Barbierato - torna più verde per la sua comunità. Insieme a questa importante misura, di cui fa parte anche Legambiente, ci sarà la rigenerazione urbana di via Canaletti. La progettualità rientra all’interno del Piano del verde e del Paesc».

© RIPRODUZIONE RISERVATA