Elezioni politiche, seggi aperti: 7-23
I dati di affluenza a Nordest /Guarda

Sabato 3 Marzo 2018 di Redazione Online
Elezioni politiche, seggi aperti: 7-23 I dati di affluenza a Nordest /Guarda
51

Elezioni politiche, dalle ore 7 alle 23 i seggi sono aperti. Sono chiamati alle urne 46 milioni di italiani.

Nelle 4739 sezioni elettorali del  Veneto sono chiamati al voto 3 milioni 727.568 elettori con maggioranza di donne (1.916.589) a fronte di. 1.810.979 maschi. Questi i numeri  per chi dovrà eleggere i componenti della Camera. Quasi 300mila aventi diritto in meno invece per il voto del Senato: gli elettori devono infatti aver compiuto i 25 anni entro il 18 febbraio scorso e sono quindi 3,44 milioni in totale. Per l'esattezza 1.663.231 uomini  e 1.778.220 donne.

Il maggior numero di sezioni e di elettori è nella provincia di Padova: 712.554 (in 884 seggi elettorali) seguita da Verona e Vicenza; poi, a pari merito con 820 sezioni, Venezia e Treviso con la Marca che ha per 664.231 aventi diritto, 7mila in più della provincia veneziana. Chiudono le province di Rovigo (279 seggi per 190mila elettori) e Belluno con 243 sezioni e 164mila elettori. 

In Friuli Venezia Giulia sono 950.403 gli aventi diritto al voto chiamati domani alle urne. Nel dettaglio si tratta di 493.076 donne e 457.366 uomini chiamati a votare per il rinnovo della Camera dei Deputati. Per il il rinnovo del Senato della Repubblica gli aventi diritto al voto sono 886.240 di cui 424.187 uomini e 462.053 donne. I seggi sono 1.369: 154 in provincia di Gorizia, 276 a Trieste, 617 a Udine e 322 a Pordenone. Ad esprimere il proprio voto per la prima volta saranno anche 11.111 diciottenni (5.682 maschi e 5.429 femmine). Nel dossier del Ministero dell'Interno viene indicato che i giovani elettori residenti all'estero iscritti all'Aire e temporaneamente all'estero sono 1630 (824 uomini e 806 donne) per l'elezione della Camera e 2.049 per il Senato (1.022 uomini e 1027 donne). Sono 22 per la Camera e 19 per il Senato le liste in corsa. Nonostante gli abitanti (1,2 milioni) e di conseguenza gli aventi dirittto siano un numero esiguo, tutti i big della politica si sono candidati nei collegi del Friuli Venezia Giulia: Ettore Rosato, capogruppo alla Camera del Pd e autore della legge elettorale, il csuo omologo capogruppo della Lega Massimiliano Fedriga (sempre per la Camera proporzionale), la presidente della Regione Debora Serracchiani (proporzionale e anche Camera uninominale Trieste) e il suo predecessore in regione, Renzo Tondo che la sfida con Nci. 

I DATI DI AFFLUENZA
+++ Ore 19 +++
VENETO 64,54%

BELLUNO 61,38%
PADOVA 65,31%
ROVIGO 63,22%
TREVISO 64,73%
VENEZIA 63,96%
VERONA 63,83%
VICENZA 65,98%

FRIULI-VENEZIA GIULIA 63,29%
GORIZIA 64,42%
PORDENONE 63,64%
TRIESTE 61,95%
UDINE 62,89%

TRENTINO-ALTO ADIGE 60,39%
BOLZANO 56,83%
TRENTO 63,00%

+++ Ore 12 +++
Trentino Alto Adige 20,78%
Friuli Venezia Giulia 22,56%
Veneto 22,24%

Ecco le affluenze alle ore 12 in ogni capoluogo di Regione per le elezioni della Camera, secondo i dati del sito del ministero dell'Interno.
- Bolzano 23,92%
- Trento 22,45%
- Trieste 21,99%
- Venezia 21,88%
- Genova 22,31%

Ecco le affluenze alle ore 12 in ogni capoluogo veneto di Provincia per le elezioni della Camera, secondo i dati del sito del ministero dell'Interno.
BELLUNO 22,37%
PADOVA 21,95%
ROVIGO 21,65%
TREVISO 22,53%
VENEZIA 21,91%
VERONA 22,11%
VICENZA 22,88%
GORIZIA 23,54%
PORDENONE 22,41%
TRIESTE 22,03%
UDINE 22,63%
BOLZANO 20,08%
TRENTO 21,58%
 

 



TAGLIANDO ANTIFRODE - Ogni scheda è dotata di un tagliando rimovibile, «antifrode», dotato di un codice progressivo alfanumerico, che sarà annotato al momento dell’identificazione dell’elettore. Espresso il voto l’elettore consegna la scheda al presidente del seggio che stacca il tagliando e, solo dopo aver verificato la corrispondenza del numero del codice con quello annotato al momento della consegna della scheda, la inserisce nell’urna.
 

 

Ultimo aggiornamento: 4 Marzo, 22:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA