Ciriani sempre più verso l'Europa, toto-candidature per il prossimo sindaco. Il centrosinistra ha già un nome per la sfida

Giovedì 30 Novembre 2023 di Loris Del Frate
Ciriani sempre più verso l'Europa, toto-candidature per il prossimo sindaco. Il centrosinistra ha già un nome per la sfida

PORDENONE - Si parte da lontano, ma i motori, pur se al minimo, sono già stati accesi. Non da tutti. Certo è che l’uscita anticipata di Alessandro Ciriani dalla poltrona di sindaco di Pordenone, ha messo in moto alcuni meccanismi che si stanno già muovendo.

C’è un nome che in questi giorni, nella compagne del centrosinistra (più Centro che Sinistra) si sta sentendo più di altri. È un nome, nulla di più per ora, ma legato ad altri meccanismi che si stanno mettendo in azione proprio in questi giorni che potrebbe essere un riferimento.


LA FIGURA
Intanto partiamo col dire che si tratta di una donna e che se è vero che sino ad ora il sindaco di Pordenone è sempre stato un uomo, per il calcolo delle probabilità, prima o poi il “nastro rosa” su quella poltrona si dovrà pur legare. Il secondo aspetto è che è una docente universitaria che ha rivestito un ruolo molto importante all’interno di quella che è stata FriulAdria e continua ad essere legata anche a Crédit Agicole. Già con questi elementi dovrebbe essere facile individuarla, ma andiamo avanti per i più distratti. Ha già vestito i panni dell’assessore al Bilancio, ma non ha portato a termine il mandato quinquennale perchè per ragioni personali si è dimessa prima. Arrivando ai giorni nostri si sta impegnando in un progetto che l’ex vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, coltivava da anni: una scuola di politica per istruire giovani leve e magari dare in mano strumenti più efficaci anche ai meno giovani che si trovano a ricoprire il ruolo di amministratori. Il progetto, ben avviato, ha giù una sede (in seminario) e tante persone, anche dell’ordine ecclesiastico, che lo stanno spingendo.


IL NOME
A questo punto non dovrebbero esserci più segreti: la possibile candidata a sindaco che potrebbe sfidare l’avversario di Centrodestra del dopo Ciriani è Chiara Mio. Donna sicuramente capace di sostenere un dibattito con chiunque, conosce i meccanismi della politica, dell’amministrazione e dell’economia. Non è propriamente un novità, ma il fatto di essere rimasta sempre ai margini della politica, salvo qualche innamoramento giovanile, la fa apparire ancora fresca. Avrebbe il sostegno di Sergio Bolzonello che continua a ripetere di essersi allontanato dalla politica, in realtà la cosa lo stuzzica ancora nel ruolo di “grande manovratore”, avrebbe il gradimento di ampi strati della chiesa locale, dei movimenti giovanili a cominciare dagli Scout e una buona fetta delle associazioni di volontariato. In più, cosa che non guasta, ha già un nome conosciuto, in città al punto che non avrebbe bisogno di essere lanciato tanti mesi prima della vera campagna elettorale.


GLI ALLEATI
Facile immaginare che se effettivamente l’interessata avesse un minimo di voglia di mettersi in gioco ci sarebbe la necessità di avere alcuni ufficiali di collegamento pronti a trovare intese con le altre liste civiche e il Pd che in ogni caso resta il partito politico senza il quale nel Centrosinistra è difficile pensare di portare a casa il risultato. Ma sino ad ora i dem non si sono neppure mossi a fronte della possibilità di andare al voto per il Comune due anni e mezzo prima e tutto fa supporre che - come hanno fatto in varie occasioni - aspetteranno l’ultimo minuto per decidere, salvo poi intrupparsi. Chi, invece, morde il freno è Marco Salvador che si sta già agitando da tempo. Il suo obiettivo è quello di raggruppare parte del mondo civico e magari tentare una corsa in semi solitudine per essere, magari, se non indispensabile almeno utile, al secondo turno. Il problema è che se Chiara Mio dovesse dire di sì con un registra occulto come Sergio Bolzonello che a suo volta pesca nel mondo civico, gli mangerebbe gran parte del suo bacino. Insomma, il “dopo Ciriani” potrebbe essere già parito anche nel centrosinistra. Pardon, tanto Centro e Sinistra sfumata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci