Malore improvviso stronca la dottoressa Corazza, stava partendo per le ferie

Giovedì 4 Novembre 2021 di Alberto Comisso
Malore improvviso stronca la dottoressa Corazza, stava partendo per le ferie
9

PORDENONE - E' morta a 65 anni, mentre era in partenza per le ferie. Qualche giorno di riposo, a Livorno, per ricaricare le pile e per poi riprendere confidenza con la quotidianità della vita. Nicoletta Corazza, medico ginecologo che ha lavorato al Policlinico San Giorgio per quasi 40 anni, martedì ha accusato un malore. Era a casa, nell'abitazione di Buie, nella parte settentrionale dell'Istria, quando si è verificato il dramma: sono stati inutili, purtroppo, i soccorsi. Una morte improvvisa, la cui notizia è arrivata rapidamente a Pordenone dove, nonostante fosse in pensione da sei anni, lavorava ancora in libera professione al Policlinico e al Centro di medicina di via della Ferriera. Era specializzata in ginecologia e ostetricia.

La settimana scorsa aveva visitato le ultime pazienti alla casa di cura San Giorgio. Aveva comunicato che si sarebbe presa qualche giorno di riposo, dopodiché sarebbe tornata operativa. Un fulmine a ciel sereno, la sua scomparsa, per il direttore generale Maurizio Sist: «Nicoletta ricorda aveva cominciato a lavorare da noi, al Policlinico, all'inizio degli anni 80. Una professionista eccellente. Era affidabile: ricordo che in alcune occasioni, trovandoci in difficoltà con il personale, si è prestata a coprire i turni di guardia». Nicoletta Corazza sapeva rispettare le donne e durante la gravidanza non le ha mai lasciate sole. «Le ha sempre accompagnate ricorda Giovanni Del Ben, ex direttore sanitario del Policlinico sino al parto». La dottoressa Corazza, ha mantenuto sempre uno stretto legame con la città di Trieste, dove ha studiato e con la Croazia (terra di origine del marito).

 

Ultimo aggiornamento: 6 Novembre, 08:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA