Sabato 23 Marzo 2019, 09:38

Soldi in nero, Università e ospedale truffati. Il pm contesta a Litta 17 casi

Pietro Salvatore Litta

di Marco Aldighieri

PADOVA - Si sono chiuse le indagini sul professore e ginecologo di fama internazionale Pietro Salvatore Litta. Il medico, dipendente dell'Università di Padova, è accusato dei reati di peculato e di truffa aggravata ai danni dell'Ateneo e anche dell'Azienda ospedaliera dove effettuava le visite nella Clinica ginecologica e ostetrica. Al camice bianco, 67 anni residente in Sestiere Cannaregio a Venezia ma domiciliato a Padova in zona Arcella, il pubblico ministero Silvia Golin, titolare delle indagini, ha contestato almeno diciassette casi, il corrispettivo di altrettante visite mediche, in cui avrebbe raggirato l'Università e l'Ospedale per trarne un indebito profitto. Difeso dagli avvocati Piero Longo e Carlo Covi del foro di Padova, ora il luminare rischia di finire alla sbarra. Tutto è partito da un filmato trasmesso dal programma Petrolio in onda su Rai Uno (VIDEO). Nel video integrale, acquisito in un secondo momento dagli uomini della Squadra di polizia giudiziaria della Procura, ci sarebbe la prova del reato di peculato commesso dal professore.


La giornalista Francesca Biagiotti, spacciandosi per una paziente, si è fatta visitare dal medico nella clinica Cittàgiardino a Padova. È stata sottoposta a una ecografia e per la prestazione, in regime di intra moenia, ha
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Soldi in nero, Università e ospedale truffati. Il pm contesta a Litta 17 casi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-03-23 12:58:02
Appero', DICIASSETTE visite mediche. Probabilmente la punta di un iceberg. Ma se riescono a provare SOLO queste a quanto ammonta il "danno" ? Anche a 300 euro a visita (esagerando) sono al massimo 2500 euro di danni ... Ciumbia. E quanto costa alla collettivita' indagare e processare questo pericoloso criminale ?