L'addio agli amici in chat e scompare: riprese le ricerche, ma di Henry nessuna traccia

Lunedì 20 Settembre 2021
Henry Amadosun

CADONEGHE - Sono ripartite all’alba le ricerche di Henry Amadosun il 18enne sparito da Cadoneghe sabato, 18 settembre. Dopo il ritrovamento della bicicletta, ieri mattina, al momento non sono emersi altri elementi utili. Di nuovo in campo dalle prime ore di oggi, 20 settembre, i vigili del fuoco, i carabinieri, la protezione civile, la polizia locale e i volontari lungo il fiume Brenta. Oggi arrivano anche i sommozzatori da Firenze con l'ecoscandaglio subacqueo. Il giovane aveva lasciato un messaggio molto preoccupante agli amici su whatsapp prima di sparire.

«Ciao ragazzi, non me ne vogliate. Non so se mi rivedrete ancora, vi voglio bene per sempre». Questo il messaggio che Henry Amadosun,  ha inviato agli amici nella chat di gruppo di Whatsapp, prima di far perder le sue tracce. Studente all'istituto Marconi di Padova, Henry è alto 1 metro e 85, è nato a Cadoneghe dove i suoi genitori sono arrivati anni fa dalla Nigeria. Al momento della scomparsa indossava una bandana bianca in testa o una fascetta bianca e nera. Il ragazzo abita in via Garibaldi insieme alla mamma Clara e altri due fratelli. Il papà lavora in Germania. «Henry è uscito ieri pomeriggio (sabato ndr) racconta la mamma al telefono mi ha detto che andava dagli amici. E poi non l'ho più visto. Non so cosa sia potuto accadere. È un ragazzo bravo, disponibile, aiuta in famiglia e anche a scuola non ci sono problemi. Non mi so spiegare questa scomparsa. Ho provato a chiamarlo, ma il suo telefono dev'essere spento. Sono disperata e tanto preoccupata».

 

Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 10:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA