Martedì 29 Ottobre 2019, 12:11

La teste di 94 anni non riesce ad arrivare in aula: il processo va a domicilio

PER APPROFONDIRE: arsiè, processo a domicilio
​La teste di 94 anni non riesce ad arrivare in aula: il processo va a domicilio
ARSIÈ (BELLUNO) - La nonna 94enne non può presentarsi in aula: il processo arriva a domicilio. Singolare decisione ieri mattina, in Tribunale a Belluno, del giudice Angela Feletto che non si è fermata di fronte a un certificato medico che annunciava l'impossibilità della parte offesa, 94enne di Arsiè, di partecipare al processo. La nonnina sarebbe stata vittima dei maltrattamenti messi in atto da un nipote, che si trova ora alla sbarra. Renato Gasperin, 34enne operaio edile nato a Feltre, è chiamato a rispondere di maltrattamenti e lesioni aggravate. È accusato di aver vessato, per diversi mesi, proprio in quella casa di Arsiè dove ieri è arrivato il giudice, oltre alla nonna anziana anche la mamma e il fratello (unico costituito parte civile con l'avvocato Massimo Moretti ieri sostituito dal collega Garlet). 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La teste di 94 anni non riesce ad arrivare in aula: il processo va a domicilio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti