Il sindaco che spala la neve e pulisce le scale del municipio

Martedì 25 Gennaio 2022 di Giuditta Bolzonello
Il sindaco che spala la neve e pulisce le scale del municipio
1

CIBIANA DI CADORE - Dipendente pubblico cercasi. E' il tormentone di questi ultimi anni, i pochi autoctoni se li contendono fra primi cittadini, gli innesti da lontano sono auspicati con la speranza che decidano di confermare e restare almeno per qualche anno. L'iniziativa dell'Unione Montana della Valle del Boite che mette a disposizione degli alloggi a prezzo di favore per chi volesse lavorare in montagna ed abbia la residenza distante oltre 50 chilometri è apprezzata, ma non potrà risolvere un problema che parte da lontano: la mancata programmazione, e che a breve metterà a fuoco un'aggravante.


TANTI VERSO LA PENSIONE

Sottolinea quest'ulteriore pericolo il presidente dell'Unione Montana Mattia Gosetti che è anche il sindaco del paese più piccolo dell'ente, Cibiana di Cadore. «Anche noi soffriamo per la carenza di personale - racconta Gosetti - anche se la nostra realtà, molto piccola, prevede pochi posti. Ovvio che essendo in pochi, ed essenziali, quando manca una persona, per malattia o ferie l'assenza pesa. In zona sono pochi gli addetti, ce li rubiamo tra Comuni, è veramente una situazione difficile senza dimenticare che l'età dei nostri dipendenti è elevata, che a breve molti andranno in pensione».

Venduto per mezzo milione di euro il rifugio del Cai a cavallo tra Veneto e Trentino: diventerà un hotel di lusso


CONCORSI DESERTI

Già, la pensione di molti dipendenti pubblici creerà ulteriori difficoltà al sistema pubblico locale già in estrema difficoltà, Gosetti poi sottolinea anche il caro affitti del mercato locale che non aiuta e il fatto che, «quando facciamo i concorsi i residenti non si presentano, o se lo fanno sono pochissimi; chi arriva da lontano magari vince ma poi non si presenta». E così bisogna ripartire con l'iter, il tempo passa, il lavoro si accumula. In questo periodo il presidente Gosetti, che è da poco anche in consiglio provinciale, ha dovuto sospendere il suo impegno lavorativo per far fronte alle tante incombenze pubbliche con ruoli che non sempre gli appartengono e con il solo stipendio da sindaco.


«LAVORO ANCHE IN UFFICIO»

«Il sindaco nelle nostre comunità è un riferimento in tutto e per tutto - prosegue Gosetti -, quando posso aiuto anche a pulire le scale del municipio. Quando nevica, io che non so guidare il mezzo spazzaneve, uso la fresa a mano o vado di pala, l'ho fatto più volte e con me anche i colleghi consiglieri. I questo periodo sono di supporto negli uffici per i bandi del Pnrr, come quello dei Piccoli Borghi, diversamente si perdono le occasioni e i finanziamenti». Tanti problemi ma Gosetti è ottimista, vede nelle Olimpiadi Milano Cortina 2026, «l'occasione per stimolare più di qualcuno» magari a venire a lavorare in montagna. L'Unione sta facendo il suo per agevolare l'arrivo di operatori da inserire negli organici. In questo momento mette a disposizione due appartamenti da 120 metri quadrati ciascuno, modernamente arredati, confortevoli ed accoglienti, sono nei piani alti del palazzo comunitario a Borca di Cadore. Per chi volesse saperne di più c'è anche il bando per il responsabile dell'ufficio tecnico dell'Unione.


AGEVOLAZIONI

Lo sconto sull'affitto è importante, 66% in meno, ma ci sono opzioni favorevoli anche per periodi brevi, ad esempio per i vigili stagionali che salgono a dare una mano agli agenti del posto nei periodi di punta, «ma dovesse capitare un'emergenza - precisa Gosetti - come successe con Vaia chi verrà a darci una mano sarà nostro ospite gratis» Recentemente anche Maria Grazia Carraro, direttore generale dell'Ulss 1 Dolomiti, si è rivolta all'Unione Montana proprio pensando al modo di invogliare qualche professionista per il servizio di guardia medica con questa formula di ospitalità made in Valle del Boite.

 

Ultimo aggiornamento: 12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci