IN AGGIORNAMENTO

Guerra in Ucraina, Zelensky ai russi: «Lasciate Putin o sarete uccisi uno a uno». Kadyrov: Mosca valuti nucleare a bassa intensità

Tutti gli aggiornamenti sul conflitto in Ucraina

Sabato 1 Ottobre 2022
2

Zelensky ai russi: «Lasciate Putin o sarete uccisi uno a uno»

Volodymyr Zelensky ha lanciato un monito ai russi nel suo video-intervento serale. «Finché non risolvete tutti il problema con colui che ha iniziato tutto, che ha iniziato questa guerra insensata per la Russia contro l'Ucraina, sarete uccisi uno per uno, facendo da capri espiatori, per non ammettere che questa guerra è un errore storico per la Russia», ha detto, dopo gli ultimi successi della controffensiva ucraina nel Donbass. «Lì hanno già iniziato a addentarsi: cercano i colpevoli, accusando alcuni generali di fallimenti. Questa è la prima campana che dovrebbe essere ascoltata a tutti i livelli del governo russo», ha aggiunto.

Zelensky: «Dopo Lyman pianteremo altre bandiere»

«La bandiera ucraina è a Lyman. In questa settimana abbiamo piantato più bandiere ucraine nel Donbass. Tra una settimana ce ne saranno ancora di più». Lo ha detto il presidente Volodymyr Zelensky nel suo video-messaggio serale, nel giorno in cui i russi si sono ritirati dalla città strategica del sud-est. A Lyman «i combattimenti sono ancora in corso, ma lì non c'è traccia di pseudo-referendum», ha aggiunto Zelensky, riferendosi al voto indetto da Mosca nelle zone occupate per annetterle alla Russia. Uno voto , ha aggiunto, «condannato anche oggi da ancora più voci nel mondo».

Esplosione in aeroporto Crimea. Per Mosca è un aereo incendiato

Una forte esplosione è stata udita in Crimea, nella zona dell'aeroporto di Belbek, vicino a Sabastopoli, do dove si alza in cielo una densa colonna di fumo nero. Lo scrivono alcuni media, fra cui Nexta, mostrando filmati amatoriali girati da una vicina spiaggia, dove si vede il fumo nero. L'agenzia russa Tass, citando il governatore della Crimea, scrive che a Sebastopoli un aereo è uscito dalla pista di atterraggio e ha preso fuoco. «Un'emergenza si è verificata al piccolo aeroporto di Belbek. Secondo i soccorritori, mentre atterrava un velivolo è uscito dalla pista e ha preso fuoco. I pompieri sono ora al lavoro sul posto», ha dichiarato il governatore Mikhail Razvozhaev su Telegram, senza specificare se si tratti di un aereo militare o civile.

 

Kiev: a Kharkiv uccisi 13 bambini e una donna incinta

Si aggrava il bilancio dell'attacco russo contro un convoglio di auto di civili ucraini in fuga dalla regione orientale di Kharkiv. Le vittime sono salite a 24, tra cui una donna incinta e 13 bambini. Lo ha riferito il governatore Oleg Synegubov. «Tali sono le terribili conseguenze del bombardamento di un convoglio di sette auto da parte degli occupanti tra i villaggi di Kurylivka e Pishchane, nel distretto di Kupyansk. I russi hanno sparato contro i civili quasi a distanza ravvicinata», ha affermato il governatore, precisando che «il bombardamento è avvenuto il 25 settembre intorno alle 9».

Secondo i servizi di sicurezza di Kiev, l'attacco è avvenuto nella cosiddetta «zona grigia» tra la città di Svatove occupata nella regione di Lugansk e quella liberata di Kupyansk nella regione di Kharkiv, che distano tra loro circa 60 km.

Kadyrov: «Mosca consideri l’impiego di armi nucleari a bassa intensità»

Il leader ceceno, Ramzan Kadyrov, ha esortato la Russia a prendere in considerazione l’utilizzo di un’arma nucleare a bassa intensità in Ucraina, dopo la notizia del ritiro delle truppe russe da Lyman. In un messaggio su Telegram in cui criticava i comandanti russi per aver abbandonato la città strategica, Kadyrov, citato dalla Reuters, ha scritto: «Secondo me, dovrebbero essere prese misure più drastiche, fino alla dichiarazione della legge marziale nel zone di confine e l’uso di armi nucleari a basso rendimento».

 

Mosca ammette: le nostre truppe si sono ritirate da Lyman

«A causa della minaccia di essere circondate, le truppe alleate si sono ritirate da Krasny Lyman verso posizioni più vantaggiose». Lo ha dichiarato il ministero della Difesa russo, citato da Interfax. «L'esercito ucraino sta subendo perdite considerevoli a Krasny Lyman ma continua ad avanzare», ha aggiunto Mosca.

Esercito di Kiev: truppe ucraine entrano a Lyman

Le truppe ucraine «entrano» a Lyman, città chiave in mano ai russi nella regione orientale di Donetsk. Lo afferma l'esercito di Kiev.

Turchia: inaccettabile annessione da parte di Mosca

«Respingiamo la decisione della Russia di annettere le regioni ucraine di Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaphorizhia». Lo fa sapere il ministero degli Esteri turco in un comunicato che definisce l'annessione da parte di Mosca come inaccettabile. «Questa decisione, che costituisce una grave violazione dei principi del diritto internazionale, non può essere accettata», si legge nella nota che sottolinea come la Turchia non abbia riconosciuto già nel 2014 «l'annessione della Crimea da parte della Russia in un referendum illegittimo» e sottolinea il sostegno da parte di Ankara «all'integrità territoriale, all'indipendenza e alla sovranità dell'Ucraina».

A Lyman sventola bandiera ucraina

Militari ucraini hanno diffuso un video, rilanciato dall'ufficio del Presidente Volodymyr Zelensky, in cui due soldati sventolano la bandiera nazionale all'ingresso della cittadina di Lyman, in corrispondenza del segnale che indica la località. Il comando orientale di Kiev ha spiegato che sono in via di attuazione «misure di stabilizzazione».

Aiea chiede chiarimenti a Mosca su arresto direttore Zaporizhzhia

L'Agenzia internazionale per l'energia atomica chiede alla Russia chiarimenti dopo che l'Ucraina ha denunciato il sequestro, da parte dei militari di Mosca, di Ihor Murashov il direttore della centrale nucleare di Zaporizhzhia. La detenzione di Murashov «mette in discussione la sicurezza delle operazioni del più grande impianto nucleare in Europa», ha denunciato il direttore dell'Agenzia ucraina per il nucleare, Petro Kotin.

Kiev: 20 civili uccisi a colpi di arma da fuoco nelle loro auto

Venti civili ucraini sono stati uccisi a colpi d'arma da fuoco nella regione di Kharkiv nel nordest del Paese mentre stavano lasciando la zona in auto. Lo afferma il governatore locale Oleh Syniehubov, citato dalla AP online. L'attacco - si tratterebbe del secondo convoglio di civili colpito negli ultimi due giorni - sarebbe avvenuto nel distretto di Kupiansy. «Un atto crudele che non può essere giustificato», ha detto Syniehubov.

Kiev: dieci bambini tra i civili uccisi a Kharkiv

Ci sono almeno dieci bambini tra i venti civili ucraini uccisi nell'attacco al convoglio di auto su cui viaggiavano nella regione orientale di Kharkiv. Lo ha riferito il capo dei servizi di sicurezza (Sbu) di Kiev, Vasily Malyuk, citato dall'Ukrainska Pravda.

Il discorso di Putin, la reazione di Zelensky e le possibilità (ora ridotte più che mai) di una via diplomatica. Sul fronte della guerra in Ucraina il tema centrale è l'annessione delle regioni ucraine alla Russia con dei referendum definiti «farsa» da tutto l'Occidente. Il presidente ucraino Zelensky ha risposto chiedendo un'adesione rapida alla Nato. Sul campo di battaglia gli ucraini hanno circondato 5mila soldati russi a Lyman e sono entrati nella città occupata, mentre secondo degli esperti a provocare le esplosioni sul Nord Stream potrebbero essere stati dei robot per la manutenzione.

Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 11:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci