Lyman riconquistata dall'esercito ucraino. Ora la Russia controlla meno territori rispetto all'inizio della guerra

«Un’ulteriore resistenza è inutile», dice il messaggio rivolto all’esercito russo a Lyman da parte di Kiev

Sabato 1 Ottobre 2022
Ucraina, continua la controffensiva: all'ingresso di Lyman issata la bandiera di Kiev

Ora una bandiera ucraina sventola all’ingresso di Lyman, la città nella regione orientale di Donetsk. L’esercito di Kiev rivendica di aver circondato le truppe russe. In un video postato sui social, due soldati ucraini festeggiano l’avanzata nella regione considerata cruciale e conquistata da Mosca in luglio. A diffondere il filmato è stato il capo dello staff del presidente Zelensky: due soldati vengono ripresi mentre issano la bandiera di Kiev. Ora la Russia controlla meno territori rispetto all'inizio della guerra.

Guerra in Ucraina, le ultime notizie. Civili in fuga da Kharkiv: 20 uccisi dai russi (tra cui 10 bambini)

Kiev a russi circondati a Lyman: per Putin siete carne da cannone

La controffensiva ucraina

Stamattina l’Isw parlava di una possibile riconquista in almeno tre giorni. «Le forze russe siano circondate a Lyman, e si parla di circa 5.000-5.500 uomini», ha però ribadito all’agenzia Interfax-Ucraina il portavoce dell’esercito ucraino nell’Est, Sergey Chervatiï. Mentre Denis Pushilin, il leader filorusso della regione, ha dichiarato da Mosca che Lyman è semicircondata. «Le truppe della Federazione Russa, oltre 5mila militari, di stanza nelle città orientale di Lyman sono circondate dall’esercito ucraino. Hanno fatto appello alla loro leadership con la richiesta di ritirarsi, ma la richiesta è stata respinta dai comandanti della Federazione», ha invece riferito su Telegram il capo dell’amministrazione militare di Lugansk Sergiy Gaidai, come riporta Unian.

 

Le truppe ucraine hanno interrotto le comunicazioni di terra a supporto dei russi nell’area di Drobysheve-Liman e preso il controllo delle strade. I russi non hanno la possibilità di ripetere il ritiro di massa come nella regione di Kharkiv. Il villaggio di Stavky, nel nord, è già caduto, mentre più a est, nella zona di Zarichne, si combatte nelle vie. Sotto attacco anche Jampil, nel sud est.


«Un’ulteriore resistenza è inutile», dice il messaggio rivolto all’esercito russo a Lyman da parte di Kiev, in un altro video che è stato consegnato da uno dei combattenti delle forze armate e pubblicato dal servizio ucraino di Radio Liberty. Ai soldati russi viene offerta l’opportunità di arrendersi dopo che l’esercito ucraino è entrato nella cittadina nella Repubblica popolare di Donetsk, considerata strategica. E ancora: «Siete circondati». Viene poi aggiunto: «Ricorda: il tuo governo non ha bisogno di te. Per loro sei carne da cannone. I tuoi cari hanno bisogno di te a casa».

Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 12:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA