Autismo, il post di Greta Thunberg: «Non è un dono, ma può essere un superpotere»

PER APPROFONDIRE: ambiente, autismo, facebook, greta
Autismo, il post di Greta: «Non è un dono, ma può essere un superpotere»
Greta Thunberg, 16 anni, l'attivista svedese per il clima, ha pubblicato sulla propria pagina Facebook un post in occasione della giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, che si celebra ogni 2 aprile (su indicazione dell'Onu). «E no l’autismo non è un “dono”. Per molti (anzi) è una lotta senza fine contro scuole, posti di lavoro e bullismo. Ma nelle giuste circostanze, può diventare superpotere. Senza la mia diagnosi non avrei mai iniziato gli scioperi», ha scritto la ragazza, affetta di sindrome di Asperger


Greta Thunberg a Roma il 19 aprile: l'attivista svedese parteciperà a Fridays For Future
Greta Thunberg, Feltri: «Stupidina. Vive in Svezia, dovrebbe essere felice del riscaldamento globale»




«Oggi è la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo. Orgogliosi di essere nello spettro! È una lotta senza fine contro scuole, luoghi di lavoro e bulli. Ma nelle giuste circostanze, date le giuste modifiche, può essere un superpotere. Ho avuto la mia giusta dose di depressione, alienazione, ansia e disturbi. Ma senza la mia diagnosi, non avrei mai iniziato i miei scioperi a scuola. Perché allora sarei stato come tutti gli altri. Le nostre società devono cambiare, e abbiamo bisogno di persone che pensano fuori dagli schemi e dobbiamo iniziare a prenderci cura l’uno dell’altro. E abbracciare le nostre differenze», ha concluso l’attivista.

 Greta Thunberg
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 2 Aprile 2019, 12:32






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Autismo, il post di Greta Thunberg: «Non è un dono, ma può essere un superpotere»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-04-02 14:20:51
La strumentalizzazione delle persone non conosce limiti.. "Le nostre società devono cambiare, e abbiamo bisogno di persone che pensano fuori dagli schemi.. ." (e allarghino pure l'informazione.. quindi più consapevoli). Sono senz'altro d'accordo su questo punto, signorina Thunberg.