Eccellenze del Nordest. La perma-crisi e la sfida delle imprese

Lunedì 20 Novembre 2023 di Roberto Papetti
Eccellenze del Nordest

I numeri e le tabelle lasciano spazio a pochi dubbi. Le previsioni ne alimentano invece numerosi. E' inevitabilmente un quadro a tinte non uniformi quello che ci consegna il rapporto "Eccellenze del Nordest": una fotografia dello stato di salute del sistema produttivo triveneto che il Gazzettino propone anche quest'anno e che rappresenta la sintesi dell'approfondito lavoro di ricerca e di analisi di due osservatori di primo piano delle dinamiche produttive ed economiche del nostro territorio, l'Ordine dei commercialisti del Triveneto e gli economisti dell'Università Ca'Foscari di Venezia.

Dal rapporto emerge come il 2022 sia stato per la quasi totalità dei comparti e dei territori un anno di svolta: le aziende nordestine si sono lasciate alle spalle le difficoltà dei due esercizi precedenti, facendo segnare incrementi anche molto significativi di fatturato e di redditività. All'interno di questa realtà composta da centinaia di realtà produttive, applicando l'ormai noto e sperimentato indice Isp, come ogni anno, sono state individuate le aziende più dinamiche, quelle cioè che hanno saputo maggiormente unire innovazione, solidità patrimoniale e capacità reddituale. Qualità che saranno particolarmente importanti per affrontare un futuro che si presenta denso di punti interrogativi. Siamo del resto precipitati nell'epoca della perma-crisi, non caso proclamata "parola dell'anno" dal vocabolario Harpers Collins. Una crisi permanente in cui la sommatoria di elementi di incertezza economica, geopolitica, sanitaria determina una condizione di incertezza costante e globale con cui il sistema delle imprese deve fare i conti. Una nuova e difficile sfida per il sistema Nordest.
Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 15:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci