Pizzicato con la lucciola, un 70enne:
«Multa meno cara qui che a Mogliano»

Sabato 21 Novembre 2015
19
MESTRE - Multato dagli agenti della Polizia municipale mentre stava pagando la prestazione sessuale appena consumata con una prostituta in via Terraglio, un settantenne si è complimentato con loro. Motivo? La multa di 350 euro è minore di quella che aveva pagato la settimana prima a Mogliano, dove era stato fermato, sempre per lo stesso motivo, dai Carabinieri che gli avevano comminato una sanzione di 500 euro.



La surreale situazione è verbalizzata in una nota del comando della Polizia locale i cui agenti, nell'ambito dei servizi antiprostituzione voluti dall'Amministrazione comunale, lunedì sera hanno multato otto clienti, cinque italiani e tre extracomunitari di età compresa tra i 28 e i 70 anni.



Ed è stato proprio il settantenne che, raccontando l'esperienza successagli a Mogliano qualche giorno prima, ha ringraziato gli agenti per l'importo minore, aggiungendo che lui, da pensionato, deve pure trovare il modo per passare il tempo.



Il Comando della Polizia municipale, che evidenzia come siano al momento una quarantina le prostitute, di nazionalità prevalentemente bulgara o ungherese, che operano in zona Terraglio e via Fratelli Bandiera, informa che i controlli antiprostituzione continueranno. Ultimo aggiornamento: 5 Novembre, 22:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA