Bande di minorenni stranieri, altre violenze: il sindaco incontra il prefetto

Martedì 18 Settembre 2018 di Vittorino Bernardi
Un momento della festa di domenica in città, durante la quale le bande di minori stranieri si sono scatenate
15

SCHIO - Le bande giovanili scorrazzano in città e il sindaco Valter Orsi alle 13.30 di domani 19 settembre incontrerà il prefetto Umberto Guidato per illustrare la situazione e possibilmente trovare una soluzione. Novità dell'ultima ora: questa notte ignoti hanno devastato le fioriere decorative dei commercianti della centrale via Capitano Sella. Danni irrilevanti, ma fastididiosi per le necessarie operazioni di pulizia.

Dopo l’aggressione di venerdì sera al serbo di 54 anni A.B. (30 punti di sutura tra testa e collo), titolare del Kristal2, circolo privato di via San Giovanni Bosco da parte di un gang giovanile composta da 8 elementi, in maggioranza magrebini, alle 18.30 di domenica quattro minorenni stranieri sono stati accompagnati al comando della polizia locale Alto Vicentino. I quattro in piazza Falcone e Borsellino, nel corso della manifestazione “September fest” hanno pesantemente infastidito più passanti e un 16enne ubriaco avrebbe palpeggiato il sedere di alcune ragazze e alla vista degli agenti ha peggiorato la sua posizione: ha insultato e rifiutato di fornire le proprie generalità e così è stato denunciato per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e multato per ubriachezza. 

«Non ho niente da rimproverare alle forze dell’ordine, il problema - spiega Valter Orsi - è di numeri e va affrontato con la collaborazione di chi ha competenza nella sicurezza gestita dallo Stato. Come sindaco ho le mani legate, sto investendo tutti i soldi che posso mettere a disposizione della mia gente. Ma la legge, con il blocco delle assunzioni, mi vieta di assumere altri agenti che sarebbero necessari. A Schio c’è un vigile ogni 2.300 abitanti, mentre la media nazionale è di uno ogni 1.000. Servirebbe un commissariato in città».
 

Ultimo aggiornamento: 14:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA