Immobile scrive all’autista del tram: «Spero che l’incidente diventi un brutto ricordo»

Telegramma del bomber al conducente del tram coinvolto nel violento schianto: «Ti auguro una pronta ripresa. Un abbraccio»

Venerdì 21 Aprile 2023 di Flaminia Savelli
Immobile scrive all autista del tram: «Spero che l incidente diventi un brutto ricordo»

Un telegramma di auguri per una pronta guarigione. Ma anche un segnale di vicinanza per quanto accaduto. Così Ciro Immobile, il capitano della Lazio, ieri mattina ha spedito un telegramma all’autista del tram della linea 19 coinvolto insieme al lui nel drammatico incidente di domenica mattina (16 aprile) all’incrocio di piazza delle Cinque Giornate tra i quartieri Flaminio e Prati.

Immobile, l'avvocato sull'incidente: «È passato con il verde e andava sotto i 50 all'ora». Ma è giallo sulla dinamica

Immobile scrive all’autista del tram

«Spero che al più presto ciò che è avvenuto diventi un brutto ricordo per tutti noi.

Spero tu stia bene e ti auguro una pronta ripresa. Un abbraccio, Ciro Immobile», si legge nel telegramma inoltrato dal legale del calciatore, Erdis Doraci. L’avvocato incaricato di inoltrare anche la memoria agli uffici della polizia Municipale che sta indagando sullo schianto. L’attaccante biancoceleste era al volante della sua Land Rover Defender con le due figliolette quando ha centrato il tram. Il nodo che resta da sciogliere è quello della segnaletica verticale: sia l’autista che il calciatore sostengono di essere passati con il verde. Mentre gli agenti del gruppo Prati, che hanno aperto il procedimento civile, stanno procedendo con la ricostruzione dell’incidente. 


LE TESTIMONIANZE
«Il mio assistito ha confermato di essere passato con il verde - sottolinea l’avvocato Doraci - ed è quanto ribadiremo nella memoria che verrà inoltrata alla polizia Municipale. Non appena si è ripreso dallo spavento, ha voluto mostrare vicinanza all’autista del tram che come lui ha subito un trauma. Il mio assistito, allo stesso tempo, ha apprezzato molto il messaggio che l’autista ha inoltrato alla sua famiglia e alle bimbe rimaste ferite. Entrambe le parti hanno mostrato una grande solidarietà». 

 


A causa dello schianto l’attaccante ha riportato un trauma alla colonna vertebrale e una frattura di una costola. Le due bimbe invece, solo ferite lievi ma è stato necessario il ricovero di una notte in ospedale. Altre 11 persone - i passeggeri del tram - e il macchinista sono rimasti feriti, tutti in maniera lieve. L’ipotesi è che a causare l’incidente possa essere stato un malfunzionamento dell’impianto semaforico come hanno segnalato alcuni tassisti romani: «L’anomalia che personalmente ho riscontrato riguardava il semaforo che regola la viabilità sulla preferenziale riservata a mezzi pubblici, disabili, Ncc e a noi tassisti» ha riferito al Messaggero uno di loro. Un malfunzionamento che è stato smentito dai responsabili di Roma Servizi per la Mobilità: «Come hanno evidenziato le verifiche subito effettuate - si legge in una nota - l’impianto era ed è in piena efficienza. Le risultanze tecniche dei controlli sul funzionamento saranno messe a disposizione della polizia Locale».
Ancora: secondo tre testimoni invece, il tram sarebbe passato con il rosso. Testimoni che si sono presentati al comando dei vigili urbani di via del Falco e che non sono però «attendibili» per i caschi bianchi. Intanto perché si sarebbero presentati solo due giorni dopo lo schianto. Ma soprattutto, avrebbero riportato una stessa ricostruzione. 


LE TELECAMERE
«Da quanto accertato fin qui - spiega il legale - è plausibile supporre che entrambi siano effettivamente passati con il verde. Non è possibile, almeno per il momento, escludere invece una errata sincronizzazione». 
Intanto gli agenti della Municipale hanno accertato subito anche che la telecamera di piazza delle Cinque Giornate non era in funzione domenica mattina. Ecco perché verranno analizzati i fotogrammi degli occhi elettronici attivi lungo la linea 19. L’obiettivo è, incrociando i dati dal passaggio del tram e i tempi di percorrenza, stabilire con certezza l’esatta dinamica dei fatti. Intanto il calciatore già da ieri è tornato in campo a Formello ad allenarsi coi compagni di squadra. Un allenamento in vista della sfida con l’Inter in programma domenica 30 aprile. 
 

Ultimo aggiornamento: 22 Aprile, 08:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA