E intanto va avanti il progetto dell' Angelino

Venerdì 26 Novembre 2021
E intanto va avanti il progetto dell' Angelino

L'AMPLIAMENTO
MESTRE Forse sarà il caso di trovargli in altro nome. Perché Angelino, cioé il diminutivo dell'Angelo scelto per il progetto di un nuovo blocco a fianco del Pronto soccorso per risolvere una volta per tutte la carenza di spazi del reparto, rischia di essere davvero riduttivo. La conferma arriva dalla stessa Direzione dell'Ulss Serenissima dove ormai si parla di un progetto di grande ampliamento per l'ospedale di Mestre.
«La progettualità che punta a mettere nuovi ampi spazi a disposizione dell'ospedale dell'Angelo sta trovando sempre maggior riscontro - sottolinea infatti il direttore generale Edgardo Contato che in questi mesi sta tenendo costanti rapporti con la Regione anche su questo fronte -. Questa progettualità è il frutto di un dibattito già aperto da tempo nel territorio, che viene rilanciato anche dalle nuove urgenze. Si tratta di confermare e potenziare il ruolo di vero Ospedale Hub che l'Angelo ha conquistato dentro l'area metropolitana di Venezia, ed è dentro questo quadro che anche il Pronto soccorso deve poter acquisire, anche al di là dei recenti ampliamenti, aree idonee e in grado di dare risposte adeguate alla popolazione di questo territorio». In questo senso, a breve e in attesa dell'auspicato via libera all'Angelino che non è una cosa che si potrà realizzare dall'oggi al domani, partirà un ulteriore ampliamento del Pronto soccorso verso l'esterno: nei prossimi mesi verrà aperto un altro cantiere per realizzare, in un'area costruita ex novo (più o meno a destra entrando in Pronto soccorso, collegata alla camera calda dove arrivano le ambulanze), un altro vasto spazio dedicato agli ambulatori ortopedici del reparto di emergenza, ora operanti tra il Pronto soccorso vero e proprio e l'area Covid appena realizzata. Un'operazione che andrà a riorganizzare quindi gli spazi già esistenti del Pronto soccorso, e che va a confermare implicitamente la strategia che il dg Contato sta seguendo per condurre in porto il progetto del non solo Angelino: quest'ultimo sarà dunque un nuovo pezzo di ospedale dell'Angelo, al di là del Pronto soccorso che potrebbe così estendersi su altri spazi che verranno progressivamente liberati. Del resto l'Angelo è ormai un punto di riferimento per tutta la provincia (e non solo). E, per questo, ha bisogno di crescere.
F. Fen.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA