I coraggiosi del paese: serrande su con i prodotti locali e di nicchia

Sabato 4 Gennaio 2020
I coraggiosi del paese: serrande su con i prodotti locali e di nicchia

FONTANAFREDDA
A fare da contraltare alle serrande abbassate, nell'angolo tra via Puccini e via Brigata Osoppo a Vigonovo ci sono però anche alcune novità.
BIOMONDO
L'ultima arrivata è Daniela Favero con il suo negozio BioMondo. Prodotti naturali, alimentari, cosmetici soprattutto a base di Stevia. Trasferitosi da Porcia, BioMondo non è solo un negozio con propria vendita anche online - di prodotti alimentari frutto della collaborazione tra aziende agricole di Friuli e Veneto, come pure Piemonte e Calabria, ma un'azienda che ha lanciato il progetto per la produzione della Stevia Rebaudiana Bertoni, pianta erbaceo-arbustiva officinale spontanea, dalle molteplici peculiarità, anche se principalmente conosciuta ed utilizzata per il suo potere dolcificante. «Senza glutine, senza zuccheri e senza calorie spiega Favero è un dolcificante adatto a chi ha problemi, a cominciare dai diabetici. Ci sono poi prodotti a base di Stevia, alimentari e non, per l'uomo ma anche per gli animali, nonché prodotti per la cosmesi e il benessere». «Manca ancora l'insegna spiega Daniela ma sta arrivando. Siamo abbastanza contenti del periodo natalizio anche per il buon incremento di clienti del posto. L'unico problema sono i parcheggi. Chi viene qui da noi fa una spesa spesso anche voluminosa e avere l'auto distante non agevola davvero».
CENTRO OTTICO
Pochi metri più in là, Sante Mariuz con l'omonimo centro ottico, secondo punto vendita dopo quello storico di Porcia, è presente a Vigonovo da oltre 3 anni. Per lui una scommessa vinta. «Prima di aprire qui a Vigonovo racconta avevo fatto tutta varie indagini e i risultati mi stanno dando ragione. Il negozio si trova in una zona strategica raccogliendo tutta una fascia di clienti che arrivano qui dalla Pedemontana». Il centro di Vigonovo fa da crocevia tra l'asse Nord-Sud, tra Aviano e Sacile, e quello della Provinciale del Gorgazzo che collega la Pedemontana con Fontanafredda e Pordenone. Proprio Mariuz un paio di settimane fa, assieme agli altri commercianti di Vigonovo, si era adoperato perché anche a Vigonovo venisse installato un defibrillatore pubblico andando così incontro agli obblighi del Comune che avrebbe dovuto provvedere alla sua installazione.
IL MACELLAIO
Continuerà, benché pensionato, anche Renzo Santarossa, il macellaio di Vigonovo con la bottega in via Brigata Osoppo, ben visibile per chi arriva da Sacile. «Le difficoltà aumentano anche a causa della globalizzazione - afferma -. Per noi, uno dei problemi è la chiusura degli allevamenti locali. I nostri grossisti ad esempio non trovano più carni bianche, come quelle di coniglio, e non riescono a soddisfare la domanda. I piccoli allevamenti chiudono perché non riescono a tenere il passo della grande distribuzione alimentare e quindi della globalizzazione e si stanno perdendo patrimoni e tradizioni, basti pensare ad alcune specie bovine nostrane».
R.S.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA