Mercoledì 23 Maggio 2018, 00:00

La Cgil: «Lettura contatori pagata con stipendi da fame»

SINDACALEBELLUNO Lavoratori pagati a cottimo, circa 3,18 euro l'ora. Cgil denuncia la condizione della squadra di addetti alla lettura dei contatori dell'acqua. Cinque o sei persone con stipendi da fame, con condizioni contrattuali definite illegali dal segretario generale della sigla Mauro De Carli, costretti a passare da un'abitazione all'altra in tutta fretta per coprire il numero minimo di rilievi giornalieri, altissimo, richiesti. Pena la decurtazione dello stipendio fino al 40%. Il dito viene puntato contro la Egometers srl di Torino, la...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La Cgil: «Lettura contatori pagata con stipendi da fame»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER