Escursionista non rientra, il cellulare non risponde: scatta l'allarme e le ricerche nella notte. Poi lei chiama: «Sono a casa di un amico»

La 41enne non risponde al cellulare: rintracciata a casa di un amico

Domenica 14 Novembre 2021 di Redazione
Escursionista non rientra, il cellulare non risponde: scatta l'allarme e le ricerche nella notte. Poi lei chiama: «Sono a casa di un amico»

VALLI DEL PASUBIO (Vicenza) - Ieri sera attorno alle 22.40 il Soccorso alpino di Schio e Recoaro - Valdagno sono stati attivati su richiesta del Soccorso alpino di Rovereto a seguito della segnalazione del mancato rientro di una escursionista, partita alle 9.30 dal Passo Pian delle Fugazze a Vallarsa, dove aveva lasciato la sua auto parcheggiata, per un giro verso Campogrosso  e non rientrata.

La donna, 43 anni, di Schio, aveva mandato l'ultimo messaggio a un amico verso le 10, poi il telefono aveva continuato a suonare libero senza risposta. Sotto la pioggia battente, le squadre si sono distribuite lungo i possibili itinerari, da Pian delle Fugazze a Campogrosso, sotto la Sisilla, ponte Avis, sentieto della Loffa, Malga Boffental, parte del sentiero del re, sentiero della Croce, Selletta nord ovest.

Sul posto anche i Vigili del fuoco e un'unità cinofila molecolare, che ha iniziato a guidare il conduttore lungo una traccia. Al vaglio anche celle telefoniche e telecamere, sotto la supervisione dei Carabinieri. Mentre i soccorritori - oltre venti le persone ritrovatesi sul Pian delle Fugazze - valutavano come procedere nella notte e riprendere con nuove forze all'alba, poco prima delle 3 la donna è stata rintraccata a casa di un conoscente e l'allarme è rientrato.
 

Ultimo aggiornamento: 17:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA