Trovato un cadavere nel Mincio: sarebbe l'operaio di 23 anni finito in acqua con l'auto degli amici

Domenica 12 Maggio 2019

 Potrebbe essere dell'operaio agricolo romeno di 23 anni, scomparso nelle acque del canale Diversivo del Mincio una settimana fa a Pozzolo, nel Mantovano, il corpo riaffiorato e recuperato oggi nello sesso canale in località Marengo, a pochi chilometri di distanza da dove il giovane era scomparso dopo essere finito in acqua su un'auto assieme a quattro connazionali, che erano riusciti a mettersi in salvo. I cinque avevano deciso di ripararsi in auto per il maltempo.

Il conducente si era, però, distratto e non si era accorto che l'auto non aveva la marcia innestata e la vettura era scivolata in acqua. Il corpo era rimasto impigliato in una chiusa del canale e notato da alcuni pescatori che hanno dato l'allarme. Per avere la certezza che si tratti di Raul Cristian Lacatusu, residente a Valeggio sul Mincio (Verona), serviranno alcuni approfondimenti medici.

Il cadavere, infatti, è stato reso irriconoscibile dalla lunga permanenza in acqua
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA