Picchiatrici quindicenni arrestate dopo aver pestato e rapinato un giovane del monopattino

Giovedì 5 Maggio 2022
Arrestate due picchiatrici quindicenni

VERONA - Due ragazze di 15 anni sono state arrestate dai carabinieri di Verona con l'accusa di avere picchiato e rapinato un giovane straniero in pieno giorno, nel centro storico della città scaligera. L'aggressione, compiuta da una baby gang di cui farebbero parte le due ragazze assieme ad altri giovanissimi, è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri a pochi metri dai Portoni della Bra. La vittima è stata picchiata e rapinata del monopattino e poi è stata costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso per i traumi riportati al volto e all'addome. Durante i momenti concitati dell'aggressione, sotto gli occhi di numerosi testimoni, è stato malmenato anche un uomo che era intervenuto per difendere il ragazzo. L'accusa per le  due ragazze è di rapina aggravata e lesioni. Hanno agito in via Roma, in pieno centro, insieme a una baby gang.

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina, ha sottolineato che «le 10 telecamere situate nelle vicinanze sono state fondamentali per identificare e continuare a lavorare sull'episodio di rapina. La polizia municipale ha consegnato diverse ore di filmati che hanno ripreso la scena. Questo ha permesso ai carabinieri l'immediata azione sui colpevoli». «Ribadisco - ha aggiunto - la mia proposta di lavori socialmente utili per i minorenni che si macchiano di reati, così come ho già scritto al ministro degli Interni, Luciana Lamorgese. Raccogliere gli escrementi dei cani lasciati da qualche incivile o aiutare le persone anziane che hanno bisogno dei giovani permetterebbe a questi ragazzi di imparare il rispetto per gli altri e la propria città». L'amministrazione comunale di Verona poi ha sollecitato l'istituzione di un daspo urbano per i minorenni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci