Muore ivoriana di 25 anni, scoppia la protesta degli immigrati a Cona

Muore ivoriana, immigrati in rivolta
«Decesso a causa di una embolia»
CONA - Una giovane richiedente asilo di 25 anni, che si chiamava Sandrine Bakayoko ed era in attesa di una risposta alla domanda di asilo politico, della Costa d'Avorio è morta lunedì nell'ex base di Conetta, dov'era ospitata. La donna si stava facendo la doccia quando si è sentita male. A dare l'allarme sarebbe stato il marito. È stata trasportata in ospedale a Piove di Sacco in ambulanza, ma è morta durante il trasporto. La rivolta è scoppiata nel giro di poco all'interno del Centro di accoglienza: 25 operatori  - tra i quali due medici e un'infermiera - si sono barricati dentro gli uffici amministrativi della struttura, intorno a loro i migranti che bloccavano le uscite e avevano acceso un falò all'ingresso del campo per riscaldarsi. I volontari sono stati liberati intorno alle due grazie all'intervento delle forze dell'ordine che hanno aperto una trattativa con l'aiuto di un mediatore culturale. Solo in mattinata è tornata la calma.  

IL FATTO E IL GIALLO DEI SOCCORSI
La 25enne si sarebbe sentita male, secondo i suoi compagni, verso le 8 di mattina, i soccorsi sarebbero arrivati alle 14. Dall'ospedale di Piove di Sacco fonti sanitarie affermano che l'automedica è partita non appena è giunto l'allarme. La morte della ragazza ha creato  scompiglio nella struttura, alcuni ospiti hanno messo in atto una contestazione
 
 

NUOVA PROTESTA IN MATTINATA. CAMIONCINO PASTI BLOCCATO E AGENTI IN TENUTA ANTI SOMMOSSA
Anche nelle prime ore di martedì un gruppo di manifestanti ha dato vita a un presidio esterno poi rientrato senza alcun problema di ordine pubblico
. Sul posto, anche il questore di Venezia Angelo Sanna (VIDEO) e il sindaco di Cona, Alberto Panfilio. Un gruppo di manifestanti ha chiesto un incontro con il prefetto. All'ora di pranzo sono stati schierati agenti in tenuta anti sommossa, segno che le tensioni non erano del tutto sedate (GUARDA). Un gruppo di ivoriani, una cinquantina, all'esterno dell'ex caserma hanno bloccato un camioncino che stava trasportando i pasti per i migranti all'interno: nel campo non è entrata né la cena né il pranzo. I migranti all'interno stanno protestando perché vorrebbero che il camioncino fosse lasciato entrare (VIDEO). I furgoncini della cooperativa con i pasti sono tornati indietro.

L'AUTOPSIA: LA GIOVANE MORTA PER CAUSE NATURALI
È morta percause naturali la ragazza ivoriana di 25 anni ospite del centro di prima accoglienza di Cona. Lo ha stabilito l'autopsia eseguita dal dottor Zancaner il quale ha accettato una tromboembolia polmonare massiva bilaterale. Il decesso è stato quasi istantaneo: a salvarle la vita non sarebbe servito neppure un intervento di soccorso più tempestivo. Esclusa l'ipotesi iniziale di meningite e anche quella di un possibile omicidio. Le indagini proseguono in igni caso per verificare eventuali sottovalutazioni e ritardi nelle cure, ma anche per accertare possibili reati commessi nel corso della protesta da parte degli ospiti della struttura.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 2 Gennaio 2017, 18:54






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Muore ivoriana di 25 anni, scoppia la protesta degli immigrati a Cona
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 95 commenti presenti
2017-01-04 09:27:37
Che questa ragazza possa riposare in pace. Però sarebbe ora che qualcuno capisse che qui tra poco va a finire male. Sono andati a prendersi cani e porci, almeno tre quarti di questi non ha alcun diritto di rimanere qui e anche gli altri non possono vantare diritto speciali. E' necessario indagare anche sulle associazioni di accoglienza e sui loro rapporti con la politica. Ricordate che siamo invasi anche da gente che è giunta dall'est che fa meno notizia ma che lentamente si sta portando parenti fino al sesto grado che sfruttano il nostro sistema sociale senza restituitre nulla. E'ora di rimettere in piedi questo Paese distrutto da chi ci ha governato negli ultimi trent'anni.
2017-01-04 02:40:35
luigitreviso,leggiti la risposta di Venetoconlavegrande,cosi impari qualcosa anche tu,sinistrato.
2017-01-03 23:18:15
Con questa gente nessuna trattativa,dentro con i blindati dell'esercito e lacrimogeni.Di seguito rimpatrio immediato e forzato per tutti.
2017-01-03 22:10:49
prima o poi questa sorte tocca a tutti.
2017-01-03 19:10:34
Abbiamo perso il controllodegli immigrati...ora aspettiamoci di tutto, questo a causa di chi si arricchito alle nostre spalle e quelle dei migranti.