Ricostruito in ospedale il volto
tagliato a metà da un flessibile

Sabato 19 Novembre 2016
3
MESTRE - Il disco tagliente di un flessibile gli aveva tagliato il volto a metà, devastandolo ma senza compromettere funzioni vitali. A distanza di pochi giorni l'operaio, che avevas subito il taglio dell'osso mandibolare e della mascella, è potuto tornare a casa sano e salvo.
A ricostruirgli il volto sono stati i chirurghi del reparto maxillo-facciale dell'Ospedale dell'Angelo. Il delicato intervento è stato eseguito dal dottor Michele Franzinelli, che ha coordinato l’intervento, insieme al dottor Daniele Ferro, dell’équipe della Chirurgia maxillo-facciale, in collaborazione con lo specialista dell’Unità Operativa di Chirurgia plastica, il dottor Antonio Tambuscio. L’intervento è durato circa quattro ore.
Dapprima sono state "ricostruite" le ossa danneggiate dalla lama circolare che si era fermata a pochi centimetri dal cervello; successivamente i tessuti molli del volto. Ultimo aggiornamento: 14:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci