Pramaggiore, protesta contro gli autovelox: «Usati solo per fare cassa. Ecco dove si appostano gli agenti»

Giovedì 18 Agosto 2022 di M.Cor
Pramaggiore, protesta contro gli autovelox: «Usati solo per fare cassa. Ecco dove si appostano gli agenti»
1

PRAMAGGIORE «Si agli autovelox ma non agli agguati». Da Pramaggiore sono stati presentati tre esposti in Prefettura per chiedere che le postazioni per rilevare la velocità fungano da deterrente e non per un agguato. Abbiamo chiesto che l'autovelox sia utilizzata secondo il codice stradale - spiega un gruppo di residenti di Pramaggiore - soprattutto per garantire l'efficace risultato che è quello di far diminuire la velocità agli automobilisti indisciplinati».

Pramaggiore, protesta contro gli autovelox

Secondo i residenti la strumentazione in uso alla Polizia locale sarebbe «mal gestito e utilizzato esclusivamente per fare cassa». Da qui la decisione di fotografare il rilevatore di velocità e le postazioni dove la Municipale lo piazza. «Gli agenti si posizionano sempre sullo stesso tratto, a Blessaglia di Pramaggiore, lungo la strada regionale 53 Postumia, di fatto nascondendosi nel parcheggio vicino al capitello di Padre Pio, in fondo a una siepe». I cittadini ritengono che il lavoro della Polizia locale sia fondamentale per garantire la sicurezza, soprattutto lungo la Postumia dove spesso accadono incidenti.

«Abbiamo presentato gli esposti affinché il velox sia fondamentale per permettere un'immediata risposta al problema degli utenti che non rispettano il limite di velocità - concludono i residenti - Se il velox rimane nascosto permette sicuramente di incassare denaro contante ma non di certo di far rallentare le auto. Gli stessi conducenti spesso non sanno nemmeno dove hanno preso la multa. Un controllo più incisivo, magari con la presenza in bella vista degli agenti, sarebbe certamente efficace».

© RIPRODUZIONE RISERVATA