La storica fiera di San Matteo fa il pieno di gente e di polemiche

Mercoledì 22 Settembre 2021 di Anna Cugini
(foto di archivio)
2

MIRANO - Si è conclusa ieri la storica Fiera di San Matteo, cinque giorni di giostre, banchetti e divertimenti che hanno occupato il centro storico di Mirano. Secondo grande evento, insieme al Mirano Summer Festival, di quest'estate 2021 che ha visto, come prevedibile, un grande afflusso di partecipanti e anche alcune lamentele. Dopo lo stop dello scorso anno, infatti, grande era l'attesa. L'obbligo del Green pass aveva destato non poche polemiche sui social riguardo le modalità di controllo. L'Amministrazione, che di fatto non aveva l'obbligo di chiederne il possesso, aveva informato la cittadinanza sulla possibilità di eventuali verifiche a campione da parte delle forze dell'ordine. «Non ci sono state grosse problematiche. Abbiamo fatto controlli sia sulle attrazioni volanti che nei luoghi di alta aggregazione e non abbiamo trovato persone sprovviste di Green pass. Qualche ragazzo magari senza mascherine, ma nulla di significativo» commenta Michele Cittadin, comandante della Polizia locale dell'unione dei comuni del Miranese.


VERIFICHE A CAMPIONE

Al contrario, però, cittadini e commercianti hanno lamentato, soprattutto tra venerdì e sabato, non solo la mancanza di accertamenti sul Green pass o di forze dell'ordine, ma anche l'inosservanza totale delle norme di sanificazione da parte degli addetti alle giostre. «A nessuno viene chiesto di igienizzarsi le mani prima di salire in giostra. Questi dopo la chiusura, alla sera, santificheranno le loro attrazioni? Allora che senso ha per noi far rispettare le regole all'interno dei nostri locali?» lamenta la proprietaria di un bar della piazza. «Incommentabili gli assembramenti di giovani che stiamo vedendo davanti ad alcuni banchetti che vendono alcolici, aperti fino alle 3 della mattina. Sono tutti ammassati e senza mascherine» continua una mamma con i bambini per mano.


IL SINDACO

«Io e l'assessore Zara siamo stati molto presenti in queste quattro giornate - dichiara il sindaco Maria rosa Pavanello - e siamo felici di aver visto ragazzi e famiglie tornare ad una tradizionale socialità. Abbiamo dovuto impostare un diverso piano per la sicurezza, i controlli dovevano tenere conto del fatto che la fiera è in uno spazio aperto come lo è la piazza e le strade sono accessibili a tutti». Si chiude quindi una Fiera di San Matteo dalla grande partecipazione di pubblico e che ha visto tanti giovani, bambini e famiglie, tornare a vivere un momento di festa e spensieratezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA