Sabato 18 Maggio 2019, 11:29

M9. Allarme visitatori per il polo museale: sono la metà del previsto

PER APPROFONDIRE: m9, mestre, visitatori
M9. Allarme visitatori per il polo museale: sono la metà del previsto

di Elena Callegaro

MESTRE - Polo museale M9, per raggiungere la sostenibilità economica i visitatori dovranno essere più che raddoppiati entro il 2021. L'obiettivo di Fondazione di Venezia è infatti di arrivare a 200mila ingressi all'anno, mentre oggi le stime dei primi mesi ne fanno registrare tra i 6 e 7mila al mese. Un secondo step sarà poi raggiungere, a pieno regime, quota 300mila: «Per portare a casa l'autosufficienza tutte le aree che compongono l'M9 devono diventare produttive, compresa quella direzionale e commerciale ha detto il presidente della Fondazione di Venezia, Giampietro Brunello, in occasione della visita della commissione consiliare Non è con i singoli che si fanno i grandi numeri, bisogna puntare sui gruppi». 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
M9. Allarme visitatori per il polo museale: sono la metà del previsto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-05-18 21:58:38
non ho ancora capito cosa vado a vedere se porto i figli la dentro, che pago sono sicuro, ma che investo positivo no.
2019-05-18 19:52:31
Comunque il Mauselo di Segre alla fine servira' a quello per cui e' stato concepito. Ci metteranno dentro la salma del suo ideatore.
2019-05-18 14:55:59
La solita iniziativa calata dall'alto per le fantasie di qualcuno totalmente scollate dalla realtà. Prima hanno distrutto il centro di Mestre, poi lo vogliono resuscitare con il defribillatore, dandogli cioè i venerdì "happy" decisi da un rianimatore ubriaco, le bancarelle da tutta Italia, le stesse che a Noale o Cesenatico, o un baraccone di ghiaccio nella solita piazza, la stessa dove un tempo i bovini venivano solo venduti, non ammaestrati come ora. Siamo nella stessa linea del tram, della stazione senza parcheggi, dei sensi unici o vietati random, che sono le "glorie" delle amministrazioni precedenti. O del famigerato Centro Candiani, ennesimo esempio (cui si aggiunge ora questo) di come partire dagli edifici e non dalle persone, dai loro bisogni e proposte, porti a sicuro fallimento. Questo museo sarà l'ennesimo buco, e non c'era bisogno di tanto per capirlo. Chi lo ha proposto penso abbia ripetuto otto volte la terza elementare: inutilmente.
2019-05-18 16:58:33
Eccellente baleng!
2019-05-18 14:50:08
business plan fatto da Topolino e Paperino... zio Paperone non avrebbe mai approvato. Evviva il magna magna.