Immobilizzata e rapinata vicino a casa, 47enne finisce in ospedale

Immobilizzata e rapinata vicino a casa, 47enne finisce in ospedale

di Paola Treppo

CARLINO (Udine) - Una donna di 47 anni di Carlino è stata rapinata da due uomini ed è finita in ospedale; è successo nella prima serata di ieri, mercoledì 7 dicembre, intorno alle 20, in una zona lontana dal capoluogo di questo piccolo paese della Bassa Friulana. La donna, del posto, stava facendo rientro a casa, a piedi. A un certo punto, con un'azione molto veloce, due uomini l'hanno avvicinata e rapinata della borsetta che aveva con sé. Uno dei due rapinatori l'ha immobilizzata prendendola alla spalle, l'altro malvivente le ha strappato la borsetta dove la donna aveva il portafogli con 250 euro in contanti, i documenti di identità, il telefonino cellulare e altri oggetti personali, per un valore totale di circa 1000 euro. Poi i due rapinatori sono fuggiti in auto, facendo perdere le loro tracce. 

Nella rapina la donna ha riportato contusioni e si è spaventata molto, tanto vedersi costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso di Palmanova. Sul caso indagano i carabinieri della stazione di San Giorgio di Nogaro e quelli del Nucleo operativo della Compagnia di Latisana, comandata dal capitano Filippo Sautto.    
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Dicembre 2016, 10:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Immobilizzata e rapinata vicino a casa, 47enne finisce in ospedale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2016-12-08 10:55:51
Risorse del posto...... Sara sempre peggio..... prepariamoci....
2016-12-08 10:52:55
Non si tratta di percezione, checche' ne dica Alfano & c. La microcriminalita' e' in aumento in modo esponenziale (almeno nel Triveneto). Il grosso problema italiano nei riguardi della criminalita' comune e' la CERTEZZA DELLA PENA. Le pene per reati come scippo o furto sono stati gia' inaspriti piu' volte negli ultimi anni: ma nessuno va mai in galera (a parte i poveracci) perche la Legge prevede che uno (se beccato) e' innocente fino al terzo grado di giudizio (ma la prescrizione BREVE arriva prima). Per lavoro ho modo di parlare con tantissimi lavoratori ed imprenditori rumeni ed albanesi e TUTTI sono scandalizzati per l'impunita' (di fatto) che questa Legge sulla Prescrizione Breve garantisce ai delinquenti nostri e loro, questi ultimi infatti sono tutti (TUTTI) EMIGRATI in Italia! Non sara' un caso che in Romania non esiste quasi piu' la microcriminalita'!