Coronavirus, Sappada rischia la "zona rossa": «Va salvata la stagione invernale»

Sabato 17 Ottobre 2020 di R.U.
Coronavirus,  task force riunita per Sappada

Covid. Sappada è a rischio zona rossa in conseguenza dell'andamento dell'epidemia da Coronavirus con il maxi focolaio che ha colpito la montagna tra Veneto e Friuli, con epicentro nel Comelico, in provincia di Belluno, e in Pusteria, in provincia di Bolzano.

 

Sappada zona rossa?

Oggi pomeriggio, sabato 17 ottobre, l'ipotesi di chiudere interamente il territorio comunale di Sappada è stata discussa in una riunione fiume durata ore, in videoconferenza della task force sull'emergenza Coronavirus allestita dall'amministrazione regionale del Fvg alla quale, tra gli altri, con il vicegovernatore e assessore alla Salute Riccardo Riccardi hanno preso parte anche il prefetto di Udine, Angelo Ciuni, e il sindaco di Sappada Manuel Piller Hoffer, che subito dopo pranzo aveva informato, tramite i canali social, i concittadini di «un obiettivo aggravamento della situazione, con nuovi contagi ed un aumento dei ricoveri ospedalieri».

 

Dal 3 settembre a oggi sono stati registrati 53 casi di Covid-19 su una popolazione di 1.315
abitanti. Considerando l'incidenza settimanale della trasmissione del virus, è stato rilevato un progressivo incremento: da 0.23 per cento a 0.76 per cento (l'ultima settimana non viene considerata perché in corso).
L'analisi epidemiologica ha individuato 10 focolai, di cui 6 a trasmissione intrafamiliare e 4 a trasmissione intra-lavorativa.

L'orientamento era di chiudere ora per un paio di settimane la località di Sappada, consapevoli dei disagi che la decisione che avrebbe comportato anche solo per i collegamenti tra la Carnia e il Cadore, ma alla fine si è deciso di rinviare a domenica 18 ottobre la decisione finale. 
«Sono stati valutati i dati e l'andamento del contagio da settembre ad oggi e sono state analizzate diverse soluzioni per contenere la diffusione del virus - ha riferito al termine il sindaco di Sappada Manuel Piller Hoffer - Si è quindi deciso di aggiornare la riunione, attendendo i risultati dei tamponi eseguiti di recente e, su altro versante, i possibili provvedimenti del Governo nazionale».

 

Salvare la stagione invernale

«Conviene provvedere a chiudere, in via cautelativa, l'area di Sappada oggi anziché rischiare di compromettere la stagione invernale della località turistica» era stata una delle motivazioni adotte per il provvedimento. A giovedì 15 ottobre, a Sappada si registravano sedici persone positive e quindici in isolamento precauzionale.

Il maxi focolaio scoppiato in Comelico è ormai attivo da fine settembre tanto che già il 30 settembre era scattato l'obbligo delle mascherine all'aperto.

 

 

Covid, nuova ordinanza di Fedriga: in Fvg stretta sulle visite nelle case di riposo e gli spettatori nei cinema e teatri

Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha firmato oggi venerdì 16 ottobre, un'ordinanza contingibile e urgente di Protezione civile nell'ambito delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre, 14:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA