Wartsila non farà ricorso in appello: «Lavoriamo per obiettivo comune»

Venerdì 7 Ottobre 2022 di E.B.
Wartsila non farà ricorso in appello: «Lavoriamo per obiettivo comune»

TRIESTE - Wärtsilä ha deciso di non presentare appello contro l'ordinanza del Tribunale del Lavoro di Trieste del 23 settembre 2022 che, in seguito a un esposto dei sindacati, condannava l'azienda per comportamento antisindacale annullando di fatto la procedura di chiusura dell'impianto produttivo dello stabilimento di San Dorligo della Valle (Trieste) con il conseguenze licenziamento di 451 addetti, avviata il 14 luglio 2022. "I prossimi passi saranno compiuti dopo aver esaminato la situazione con sindacati, istituzioni e altre principali parti interessate, con il nuovo Presidente e a.d. di Wärtsilä Italia, Michele Cafagna, in prima linea".

"Ora vogliamo davvero concentrarci sull'avvio delle discussioni con tutti i nostri principali stakeholder e andare avanti in modo collaborativo. Possiamo costruire una comprensione comune solo parlando insieme. Non c'è dubbio che possiamo ottenere risultati migliori quando lavoriamo tutti per un obiettivo comune". Lo scrive in una nota Michele Cafagna, Presidente e Amministratore Delegato di Wärtsilä Italia, dopo la decisione dell'azienda di non presentare appello alla decisione del Tribunale del Lavoro di annullare la procedura di chiusura dell'impianto produttivo di San Dolrigo della Valle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci