La casera dei partigiani in Cansiglio distrutta dalle fiamme: è giallo sulle cause Foto

Lunedì 18 Maggio 2020
La casera

CANSIGLIO - La casera dei partigiani, in Cansiglio, al confine tra i Comuni di Vittorio Veneto, Fregona e Alpago, gravemente danneggiata dalle fiamme. Il fuoco è scoppiato nel corso del fine settimana appena trascorso e sulle cause è ancora mistero fitto. Sembra che qualcuno sia entrato nell'edificio, che peraltro è aperto a tutti e non ha lucchetti alla porta. Una volta all'interno avrebbe acceso un fuoco. Perché? Motivi dolosi? Oppure è stato un banale incidente?

Va ricordato che nel 1944 la casera era già stat aincendiata dai nazifascisti. Il titolare, Massimo De Nardi potrebbe sporgere denuncia, lui è il nipote di Mario Picci, primo a riaprire il luogo in sostegno della Resistenza. In caso di denuncia saranno gli inquirenti a fare luce sull'incendio per stabilirne le cause. La casera è diventato nel tempo un rifugio temporaneo per gli escursionisti di passaggio nel Pian della Pita.
 

 

Ultimo aggiornamento: 19 Maggio, 11:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA