Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Frontale contro il carro funebre il giorno della maturità: «Devo far l'esame»

Domenica 2 Luglio 2017
Frontale contro il carro funebre il giorno della maturità: «Devo far l'esame»
3

GAVELLO - È di due feriti gravi, entrambi trasportati in elisoccorso rispettivamente all'ospedale Bufalini di Cesena e all'ospedale Maggiore di Bologna, il bilancio del violento scontro frontale che ha coinvolto, ieri a mezzogiorno, un carro funebre immatricolato in Romania, con la salma a bordo e una Kia Cee'd, guidata da una studentessa neo-patentata. Terribile lo scenario che si è presentato ai primi automobilisti transitati sulla provinciale subito dopo l'abitato di Mezzogoro (Ferrara). L'utilitaria su cui viaggiava Alessia Rossin, studentessa 19enne di Gavello era sventrata nella parte anteriore; dopo l'impatto devastante con il carro funebre, è finita nella scarpata, che affianca un pioppeto, nei pressi dell'ex-zuccherificio. Semi-distrutto nella parte anteriore, anche il carro funebre dell'azienda Transport Funerar International, guidato dal 30enne romeno Ovidiu Szatmari. Entrambi i conducenti sono rimasti incastrati tra le lamiere e a lungo, sotto il sole cocente, hanno dovuto lavorare i vigili del fuoco per estrarli dai rispettivi abitacoli. I soccorsi sono scattati immediatamente; prima, alle 12.14, è arrivata l'ambulanza di Bosco Mesola, poi l'eliambulanza di Ravenna (alle 12.21) e quella di Bologna (12.29), congiuntamente alle due pattuglie dei carabinieri di Mesola e Codigoro e alle tre squadre dei pompieri. La studentessa di Gavello che, nonostante il violento impatto, non ha mai perso conoscenza, dopo essere stata estratta dai rottami della sua auto, è stata trasportata all'ospedale di Cesena. Stava recandosi a sostenere l'orale dell'esame di maturità. Benché ferita e incastrata tra le lamiere, ha continuato a ripetere di voler andare via, poiché doveva sottoporsi all'ultima prova dell'esame. Più complesso il recupero del conducente del carro funebre, Ovidiu Szatmari. Il 30enne romeno è stato estratto incosciente trasportato intubato, in eliambulanza al Maggiore di Bologna. Stava trasportando in patria la salma di una donna di origini romene.

Ultimo aggiornamento: 15:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci