Operaio tocca i fili con la gru, folgorato da scarica di 20.000 volt

PER APPROFONDIRE: 20.000 volt, operaio, scarica
Operaio tocca i fili con la gru, folgorato da scarica di 20.000 volt
MANIAGO - Un operaio di 35 anni, di origini albanesi, residente a Fontanafredda, è rimasto ferito dopo essere stato colpito da una scossa elettrica da 20 mila volt, mentre stava lavorando a Maniago nei pressi di un agriturismo. Miracolosamente è vivo. Non avrebbe nemmeno riportato gravi ustioni o ferite. Resterà comunque almeno 24 ore in ospedale sotto osservazione.

L'uomo si trovava nei paraggi di una gru che il suo titolare - un 67enne di Fontanafredda - stava azionando: per cause al vaglio dei Carabinieri della locale stazione e degli ispettori dell'Azienda sanitaria, il braccio del mezzo ha toccato i fili dell'alta tensione, scaricando l'elettricità verso il basso,  bruciando letteralmente i pneumatici. Il ferito è sempre rimasto cosciente: soccorso dal personale medico, è stato trasportato in ambulanza, d'urgenza, in ospedale a Pordenone per accertamenti. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 9 Aprile 2019, 17:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Operaio tocca i fili con la gru, folgorato da scarica di 20.000 volt
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-04-10 13:02:09
Bla bla bla si gabbia di faraday, il t9 come sempre corregge quello che vuole. Se sei in una gabbia di faraday la tensione scarica verso terra e la tensione non attraversa il corpo umano. Il fatto che non sia successo nulla questa volta dipende dal terreno e da dove si trova, ogni terreno ha una sua resistenza elettrica. Non serve che ci siano i piedini stabilizzatori che toccano il terreno basta che questi siano vicini allo stesso e si innesca l'arco dato dalla tensione e dalla chiusura del circuito verso terra. Insito il lavoratore è stato colpito dagli effetti del corto circuito, arco voltaico, fiammata e botto. Se fosse statao attraversato con scarica a terra dai 20KV addio.Poi se vogliamo parlare di sicurezza òla norma cei 50110 da le difinizione di persona.....e dei compiti e della professionalità che le diverse figure devono avere qui era 0 come sempre. La norma da anche le indicazioni di come devono essere fatti i ripari dalle parti in tensione e le misure delle stesse a seconda del voltaggio.
2019-04-10 10:43:34
Vorrei capire come hsnno fatto a bruciare i pneumatici visto che sono l'unico elemento che isola il camion da terra,forse lo stesso avra' avuto i piedi antiribaltamento appoggiati a terra ed e' per questo che il camion e' stato attraversato dalla scarica in quanto ha trovato minor resistenza attraversando i piedi stessi scaricandosi a terra.Inoltre volevo confermare da ex lavoratore dell'enel che su ogni traliccio c'e' specificato la tensione della singola linea accompagnato dalla dicitura pericolo di morte.Di incidenti simili purtroppo ne ho visti parecchi, dovuti soprattutto all'innoservanza delle norme antiinfortunistiche e dalla poca professionalita' e competenza di tante ditte appaltatrici.Buona giornata
2019-04-10 15:38:32
Che gli pneumatici siano sempre isolanti è una leggenda metropolitana da smentire: In condizioni di assenza di umidità certo possono fornire un certo grado di isolamento a tensioni basse, ma quando si ha a che fare con tensioni cento volte maggiori di quella delle prese di casa, il discorso cambia. Le tele metalliche degli pneumatici, l'umidità assorbita dagli stessi e l'alta tensione possono dare un rapidissimo riscaldamento e persino una formazione d'arco che annulla di fatto il potere isolante. Quindi L'ISOLAMENTO DEGLI PNEUMATICI NON E' MAI GARANTITO e non deve mai essere considerato ai fini della protezione. In questo caso, da quello che si legge l'infortunato non era a bordo della macchina ma a terra e a fianco della stessa. Probabilmente ha subito solo gli effetti indiretti della scarica. Manco a dirlo apposta, comunque il rispetto delle normative che prescrivono una distanza di rispetto di 5 metri avrebbe evitato il tutto. Un tempo le norme prescrivevano anche il montaggio di ostruzioni aeree verso le linee elettriche presso i cantieri, ma non so se sono ancora in vigore.
2019-04-10 10:28:54
a ghe xe ndata ben... forse xe el caso chel vaghe ringrassiar el padre eterno, 'ndando impisar un cero in ciesa.
2019-04-10 08:47:00
Nessuno vi dirà mai che dalle linee elettriche a media tensione, non sapendone il voltaggio è meglio stare a più di 3,5 metri. Piuttosto vi fanno un corso sulla fatturazione elettronica.