Giovedì 3 Gennaio 2019, 20:12

Campanile ingabbiato dopo 3 anni
Il parroco accusa: «Città immobile»

PER APPROFONDIRE: accusa, campanile, parroco, san giorgio
Il campanile di San Giorgio ancora con le impalcature dopo oltre tre anni

di Susanna Salvador

PORDENONE - Devono essere eseguiti gli ultimi conteggi, poi si saprà la cifra esatta. Ovvero quanto hanno donato i parrocchiani per il restauro e i lavori del campanile di San Giorgio. Un pezzo di storia pordenonese del quale la città è orfana dal maggio del 2016, da quando il campanile è stato privato della statua raffigurante il Santo ed è ancora ingabbiato dalle impalcature. Ma il parroco, monsignor Roberto Laurita, si sbilancia e accusa.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Campanile ingabbiato dopo 3 anni
Il parroco accusa: «Città immobile»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-01-05 18:00:53
Che chieda i soldi al Vaticano, problema risolto.
2019-01-05 14:12:40
Io sono la quasi ex segretaria della Parrocchia S. Giorgio. Infatti circa un mese fa il parroco mi ha comunicato il licenziamento. Ho 63 anni, sono parte attiva e fattiva della Parrocchia dagli anni 80. Dal 1997 svolgo il compito di segretariato con diligenza, con serietà, con discrezione. Ci sono stati tempi duri anche in passato, ma nessun parroco si è sognato li mettere su una strada un suo dipendente. Prima è stato trovato un nuovo lavoro e poi il licenziamento. Io vivo sola, ho solo lo stipendio della Parrocchia, part-time, e francamente non so se sia più importante un campanile o una persona. ciao. Gloria
2019-01-04 18:03:20
Non si vende la pelle dell'orso prima d'averlo ucciso. Non si iniziano lavori se non si hanno i soldi per finirli.
2019-01-04 08:28:13
Io abito a metà distanza in linea d'aria fra il campanile di S. Marco e quello di S. Giorgio e penso che sarebbe bello far tacere anche il primo. Bisogna esser masochisti per pagare la rottura di scatole data dalle campane, forse questo è il motivo per cui le offerte scarseggiano.
2019-01-04 08:08:22
Il Vaticano ne ha piene le Banche di soldi. Intervenga senza aspettare come al solito che sia chi lavora 10 ore al giorno per mantenere la famiglia a scucire. E poi, chieda ai suoi amati migranti e mussulmani un aiutino. Io non ne do piu di soldi ai preti, che vadano finalmente a lavorare e si guadagnino il pane con il sudore della fronte. Punto.