Bimbi ambientalisti alla materna: adottato un koala ferito

Lunedì 10 Febbraio 2020 di Emanuele Minca
CASARSA- Bambine e bambini ripuliscono il paese dalla plastica e dalle cartacce gettate dagli adulti e adottano a distanza un koala ferito negli incendi che hanno colpito l'Australia: protagonisti gli alunni della scuola dell'infanzia Giacomo Jop di San Giovanni, tra i più giovani ad aderire ai Friday for future, manifestazioni per sensibilizzare sul futuro del pianeta. Il progetto didattico annuale Con i piedi per terra, prevede che gli alunni (100 minori bimbi tra i 3 e i 6 anni) imparino a scoprire di più il proprio ambiente: il giardino della scuola (facendoli familiarizzare con tronchi e foglie, fiori e piante), il territorio paesano (alla scoperta di campi, orti, strade cittadine). Lo scorso 29 novembre, tutti i bambini, sotto la sorveglianza delle maestre, hanno ripulito l'area verde del centro parrocchiale sangiovannese (ex Zuccheri) da cartacce e rifiuti abbandonati partecipando così al Friday for future. Nelle scorse settimane, invece, hanno avviato alcune adozioni di koala australiani salvati dagli incendi, attraverso una sottoscrizione al Wwf. Stiamo lavorando sulle emozioni - fa sapere Victoria Morassutti, coordinatrice della Materna - e, dopo aver affrontato la paura e la gioia, al rientro dalle vacanze natalizie stiamo toccando il tema della tristezza.

Abbiamo spiegato ai nostri bambini cosa stesse succedendo in Australia. Da lì, l'idea di raccogliere alcuni fondi per adottare, in ogni sezione, un koala salvato dal fuoco. I bambini ne sono entusiasti ed è un modo per renderli maggiormente responsabili ed empatici nei confronti degli altri e per aprirli al mondo. Un percorso di attenzione nei confronti della natura che è partito in autunno con il progetto di pet therapy, rivolto ai bambini del gruppo grandi (dai 5 anni di età). I giovani alunni si sono recati alla fattoria didattica dell'associazione La Luna in via Runcis e, guidati da Alice Spagnol, educatrice specializzata, hanno lavorato in particolare sul valore del rispetto: verso l'animale, dei tempi della natura, dei propri compagni e sull'ascolto empatico dei bisogni dell'animale, accudendo gli animali e conoscendoli più da vicino. Spazio anche ad un percorso di multisport e presto partirà pure il progetto di psicomotricità funzionale.
  Ultimo aggiornamento: 12:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci