Padova, si affianca con l'auto e punta contro l'ex compagna una pistola: 37enne in carcere

Non era la prima volta che era violento con lei. In passato l'aveva minacciata di darle fuoco e aveva danneggiato la sua auto

Martedì 27 Settembre 2022 di Redazione Web
I poliziotti hanno eseguito la misura di custodia cautelare in carcere

PADOVA - L'ha inseguita in auto, affiancandosi e rischiando di provocare un incidente. Poi ha raggiunto l'ex compagna sotto casa e ha sparato in aria, colpendo una tapparella. La polizia ha dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip su richiesta della Procura, nei confronti di un 37enne moldavo residente a Mestre e dimorante a Padova. L'uomo è gravemente indiziato di atti persecutori, violenza privata, danneggiamento, porto in luogo pubblico di oggetti atti all'offesa.

Su di lui già pedeva un divieto di avvicinamento all'ex compagna convivente ma questo non l'ha fermato da tornare all'attacco sabato 24 settembre. L'ha pedinata e inseguita a bordo della sua auto, arrivando ad affiancarsi per farle paura. Una volta incrociato il suo sguardo le ha puntato contro una pistola. Poi è scappato, lasciando la donna in preda all'angoscia. In serata eccolo di nuovo: è andato sotto casa sua e ha esploso un colpo con un'arma ad aria compressa colpendo una tapparella.

I poliziotti hanno intercettato il 37enne poco prima delle 23 di quella sera. Aveva ancora una pistola a gas con una scatola di pallini e una pistola a salve priva di tappo rosso nascosta sotto il sedile del passeggero anteriore. Grazie alle telecamere, gli agenti della Squadra mobile hanno ricostruito i suoi spostamenti, avvalorando il racconto della donna. Non era la prima volta che la molestava. Lo scorso agosto, quando gli era stato dato il divieto di avvicinamento, l'aveva minacciata di darle fuoco e ucciderla, aveva versato del liquido nel serbatoio dell'auto per renderla inservibile. Un uomo pericoloso, da qui la decisione dell'autorità giudiziaria di farlo portare in carcere.

Ultimo aggiornamento: 16:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci