Coronavirus, virologo Crisanti: «Dimentichiamo le vacanze, lasciamo che le facciano gli straneri»

Venerdì 24 Aprile 2020
Coronavirus, virologo Crisanti: «Dimentichiamo le vacanze, lasciamo che le facciano gli straneri»
29

«Il virus sembra sensibile alle alte temperature, l'estate può essere l'occasione per recuperare tutto ciò che abbiamo perso». Ma «dimentichiamo le vacanze, pensiamo all'Italia, a recuperare, e preoccupiamoci più che altro di ottobre e novembre: che non ricominci l'epidemia». Così Andrea Crisanti, ordinario all'università di Padova e direttore del laboratorio di Microbiologia del Policlinico, intervistato da "Il Mattino" di Napoli

A chi osserva che anche il turismo può far ripartire l'Italia, il virologo risponde: «Facciamolo fare agli stranieri, ammettendoli con i dovuti controlli e, perché no, prevedendo soggiorni per almeno 16 giorni». «Niente viaggi brevi - propone l'esperto - così li teniamo anche di più nel Paese».
 

Ultimo aggiornamento: 27 Aprile, 08:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA